Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Creazzo. Riapertura cimiteri comunali

A seguito della conferenza stampa del Presidente della Regione Veneto tenutasi in data odierna, con Ordinanza n. 42 del 24/04/2020 si provvede alla revoca del provvedimento di chiusura dei cimiteri emesso a causa dell’emergenza COVID-19 e si dispone la conseguente riapertura degli stessi. Dovranno essere in ogni caso rispettate tutte le misure precauzionale già previste dalle vigenti disposizioni (Divieti di assembramento, distanziamento sociale, utilizzo di guanti e mascherine protettive).

2 Responses to Creazzo. Riapertura cimiteri comunali

  1. Patrizia Conzato

    25 Aprile 2020 at 00:27

    Buongiorno Io e mia mamma abbiamo mio papà al cimitero di via Carpaneda, mia mamma sta in Via Carpaneda ma non nel comune di Creazzo ma nel comune di Vicenza, credo che siano circa 500 metri tra casa e cimitero, volevo sapere se può andare da mio papà, poi io ho una sorella al cimitero di Castelgomberto, ci posso andare, o quando posso andare, grazie mille

  2. Il Colle Informa

    25 Aprile 2020 at 09:38

    Gentile signora,
    nell’ordinanza del Presidente Zaia di ieri non specifica le modalità di una situazione così particolare:
    9. è consentito l’accesso ai cimiteri nel rispetto dell’obbligo di distanziamento di un metro tra le persone e dell’uso di
    mascherina e guanti o garantendo l’igiene delle mani con idoneo prodotto igienizzante

    Se si può senza dubbio escludere la possibilità per lei di recarsi presso il cimitero di Castelgomberto, non altrettanto si può dire per quello di Creazzo, vista la particolarità della sua residenza proprio al confine (questione di buonsenso) nè di Vicenza anche se sul merito sussiste qualche perplessità per l’obbligo di prossimità al domicilio fino al 3 maggio.
    Ciò premesso consigliamo di contattare il Corpo di Polizia Locale Unione dei Comuni Terre del Retrone a questi numeri:
    0444 340149 Numero verde provinciale 800 05 05 05, specificando nome e cognome ed esattamente le sue necessità; andare alla fonte è il miglior modo per scongiurare un’errata interpretazione ed evitare multe pesanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.