Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Duemilaruote all’asta, da 2.500 a 3 milioni di euro

treviso-fallito
Sarà la più grande asta che si è mai tenuta in Europa e la più grande al mondo per quanto riguarda i mezzi appartenuti a un unico proprietario. Stiamo parlando di Duemilaruote, che occuperà per tre giorni – 25, 26 e 27 novembre – un intero padiglione della Fiera di Milano (il padiglione 24, adiacente a quelli di Milano AutoClassica).

LA STORIA — La casa d’aste RM Sotheby’s dovrà battere 836 lotti, dei quali 434 di auto storiche: si tratta del materiale confiscato all’imprenditore trevigiano Luigi Compiano, ex patron della North East Service, oggi accusato di bancarotta fraudolenta dopo lo scandalo degli ammanchi milionari nel caveau di Silea scoppiato nel 2013. Una persona con un ottimo gusto per le auto, visto che raramente ci si trova di fronte a dei doppioni, anche nel caso delle 21 Jaguar E-Type o delle 24 Porsche 911.
Ecco alcuni dei mezzi che vengono battuti all’asta Duemilaruote che si svolge a Milano alla fiera di Rho, negli stessi giorni di AutoClassica dal 25 al 27 novembre.

La Ferrari 275 GTB/6C Alloy del 1966, la prima delle sette 275 GTB “muso lungo”, 6 carburatori, carrozzeria in alluminio e sistema transaxle prodotte: prezzo di partenza 2,4 milioni di euro

Una delle 329 Porsche 959 Bugatti EB110 GT del 1994: base d’asta 275mila euro

Una delle 50 Maserati MC12 del 2004 costruita su base Ferrari Enzo: si parte da 1,1 milioni di euro Una Ferrari F40 del 1992: motore V-8 a 90°, doppio albero a camme in testa per bancata, 2936 cmc, 478 Cv. Prezzo base di 725mila euro

Una rara versione stradale dell’Alfa Romeo Giulia Sprint GTA del 1965: si parte da 200mila euro

La Ferrari 365 GTB/4 Daytona Berlinetta ‘Plexi’ del 1969: versione con specifica Europa, modello con carenatura dei fari in Plexiglas in vendita a 650mila euro

Con solo 2500 euro è possibile prendere questa occasione: Jaguar XJ12 5.3 Coupé del 1976

Per questa Fiat 500 C Topolino Cabriolet del 1950 bastano 5mila euro: fatevi sotto.

PREZZI STRACCIATI — Trattandosi di una vendita fallimentare, tutti i lotti battuti all’asta (auto, ma anche moto e barche) saranno aggiudicati senza riserva e senza trattative nel giorno seguente. E in linea teorica – cioè al netto dei rilanci – questo potrebbe avvenire a prezzi fuori mercato perché bassissimi. Dato che il tempo medio per aggiudicare ogni lotto è di pochi minuti, l’affare è a portata di mano. Come una Porsche 911 S 2.0 del 1967 a 2.500 euro, o una Ferrari 400i del 1981 a 15.000 euro, per non parlare di Alfa Romeo 75 Turbo Evoluzione Gruppo A a 10.000 euro, Lancia Flaminia Berlina I Serie del 1959 a 4.000 euro o Bmw M3 E30 del 1987 a 10.000 euro.
DREAM CAR — A fianco degli affari, ci sono anche 25 dream car il cui valore è pari o superiore a 250mila euro. Come la Ferrari F40 del 1992 (stima 725-785 mila euro), una Ferrari Superamerica 575 del 2006 (stima 220-250mila euro), una Porsche 959 Komfort del 1988 (600-700 mila euro), una Bugatti EB110 GT del 1994 (275-325 mila euro) e soprattutto la Ferrari 275 GTB/6C in alluminio, che potrebbe essere venduta a quasi 3 milioni di euro.
LA GUIDA — L’asta fallimentare Duemilaruote si terrà negli spazi espositivi di Fiera di Milano, in occasione di Milano AutoClassica. Tutto il materiale in vendita sarà visibile nella giornata di giovedì 24 novembre dalle 9.30 alle 18.30 e anche durante i giorni dell’asta. Per partecipare è necessario registrarsi sul sito della casa d’aste RM Sotheby’s: fino a oggi sono già oltre seimila le persone che si sono accreditate per partecipare all’asta sborsando ognuna 100 euro di iscrizione.

PR: 0

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.