Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Pd all’angolo: perfino il vecchio D’Alema contro l’arroganza di Renzi

«Con quella bocca può dire ciò che vuole»


d'alema come virna lisi
(AGI) – Roma, 21 mar. – Creare una vasta associazione di rinascita della sinistra, a partire dal Pd. E’ la proposta lanciata durante la convention della minoranza dem, in corso a Roma, da Massimo D’Alema. “Io penso che dobbiamo trovare un nuovo modello organizzativo anche per quello che riguarda i tesseramenti. Non tessere degli iscritti alle correnti del Pd.
Per favore, no. Ma creare una vasta associazione di rinascita della sinistra che non sia un nuovo partito politico, ma uno spazio di partecipazione per tante persone”, ha spiegato D’Alema. “Una componente minoritaria in un partito a forte componente personale e anche di arroganza, puo’ avere peso solo se si muove con coerenza e unita'”, attacca D’Alema, indicando la linea da seguire per fare una sana opposizione interna al partito. L’ex premier e segretario del Pd non lesina accuse a Renzi di “arronganza” e ribadisce che “questa parte del Pd puo’ avere un peso solo se raggiunge un certo grado di unita’ nell’azione, altrimenti non avra’ alcun peso”.
D’Alema prosegue: “Io non sono partecipe di nessuno dei raggruppamenti in cui si suddividono le minoranze del Pd e non approvo che sia piu’ di una. Diciamo che faccio parte della sinistra extraparlamentare – ironizza – pero’ voglio dare due consigli: il primo, che non e’ un appello retorico, e’ che questa parte del Pd puo’ avere un peso solo se raggiunge un certo grado di unita’ nell’azione, altrimenti non avra’ alcun peso”.
E a tal fine “ci si diano strumenti in cui ci si riunisce, si cerca un punto di mediazione e si decide la posizione su cui convergere”. Consiglio che ha riscosso l’applauso della platea.
“Il secondo consiglio – ha proseguito – e’ che una componente minoritaria in un partito a forte componente personale e anche di arroganza, puo’ avere peso solo se si muove con coerenza, definendo i punti invalicabili con assoluta intransigenza”. Le parole di D’Alema non piacciono alla maggioranza del Pd. “Dispiace che dirigenti importanti per la storia della sinistra usino toni degni di una rissa da bar. Cosi’ si offende la nostra comunita'”, scrive su Twitter Matteo Orfini. Di diverso avviso, invece, l’ultimo segretario del partito prima di Renzi: “Massimo D’Alema ha detto una cosa sacrosanta. C’e’ tanta gente nel PD in sofferenza e disagio. Bisogna trovare il modo, anche dal punto di vista organizzativo, per dialogare con questi mondi”, dichiara Pierluigi Bersani a margine dell’iniziativa della sinistra dem.

One Response to Pd all’angolo: perfino il vecchio D’Alema contro l’arroganza di Renzi

  1. Roberto Pagani

    22 Marzo 2015 at 14:47

    Vorrei dire a Massimo D’Alema e a Pierluigi Bersani
    che nessuno impedisce loro di esprimere liberamente le loro opinioni. ma se vogliono essere di utilità al PD non devono cercare il ” CLAMORE MEDIATICO” ma esprimere le loro ideee all’ interno e cercare eventaualmente di aumentare il loro consenso.
    Questo rappresenta per me il modo corretto di comporrtarsi e l’unico VERO modo democratico. Tutto il resto è il solo ” SFASCISMO DEL PD ” che ci ha portato nel passato a PERDERE CONSENSI.
    Certo è che cari amici non si può continuamente perdere tempo. Le decisioni vanno prese senza più
    TERGIVERSARE.
    Grazie per l’ ascolto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.