Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Parcheggi liberi ZERO in centro a Vicenza

 

Come diceva una volta Antonio Lubrano, “la domanda nasce spontanea”: ma dove vado a parcheggiare in centro a Vicenza se non ho un euro in tasca? E dove metto la macchina, se devo prendere il treno ed il bus ogni giorno e non mi voglio svenare? Bel problema. Già, in centro a Vicenza sembre non esserci più la possibilità di poter fruire di parcheggi cosiddetti liberi, ovvero delimitati dalla striscia bianca, perchè ovunque è un proliferare di strisce blu. I dati recenti enumerano questi dati, per bocca dell’assessore allo sviluppo economico e produttivo Tommaso Ruggeri: “Il centro oggi offre 7171 posti auto,  di cui 5404 spazi blu, 1148 stalli nei parcheggi Verdi, Canove, Matteotti, Carmini, Bologna e Cattaneo e 619 posti gialli per i residenti, con la prospettiva molto prossima di raddoppiare i 130 posti dei Carmini grazie all’area che si libererà a San Biagio con il trasferimento di Acque Vicentine in zona industriale”. Detto ciò, non possiamo non spezzare una lancia a favore anche dei pendolari, sempre più disagiati, da e per Vicenza: sono sempre di più infatti quelli che, per sfuggire alle fauci della città, carissima in materia di sosta, preferiscono spostarsi a Lerino, potendo fruire dei parcheggi liberi a ridosso della stazione ferroviaria, che in città vede  il limitrofo parcheggio, analogamente a quello di Via Verdi, non solo estremamente cari, ma occupati, addirittura quello di Via Verdi per i prossimi 18 mesi. Eppure le Sezioni Unite della Cassazione, con la sentenza n. 116 del 9 gennaio 2007 hanno stabilito che  e’ nullo il verbale di accertamento e contestazione per sosta vietata in un’area di parcheggio a pagamento se nella zona non è presente anche un’area di parcheggio libera,  confermando la decisione del Giudice di Pace di Cagliari,  che sulla base del suddetto principio dichiarava la nullità ed inefficacia di alcuni verbali di accertamento e contestazione per sosta vietata e condannava il Comune di Quartu Sant’Elena al rimborso delle spese processuali. L’art. 7, comma 8 del codice della strada, infatti, stabilisce che “qualora il comune assuma l’esercizio diretto del parcheggio con custodia o lo dia in concessione ovvero disponga l’installazione dei dispositivi di controllo di durata della sosta di cui al comma 1, lettera f) , su parte della stessa area o su altra parte nelle immediate vicinanze, deve riservare una adeguata area destinata a parcheggio rispettivamente senza custodia, o senza dispositivi di controllo di durata della sosta. E’ chiaro che ci sia qualcosa “da registrare” meglio in centro a Vicenza perchè, se è vero che il Comune abbia l’esigenza primaria di fare cassa, soprattutto dopo gli ultimi risvolti della crisi economica e la riduzione delle entrate, è ingiusto che il cittadino debba essere sempre vittima di misure restrittive (e illegali?) che impediscono la vivibilità del centro urbano e la fruizione dei servizi dovuti a chi paga le tasse: la città è di tutti!

PR: 0

2 Responses to Parcheggi liberi ZERO in centro a Vicenza

  1. Pingback: Centri di plastica. NF

  2. roberto

    26 aprile 2010 at 10:24

    Che non sia il caso di cominciare a fare delle striscie blu anche a Lerino, ad Altavilla e così via, e magari costruire dei parcheggi da dare in gestione ai provati come quello davanti alla stazione di Vicenza. E ancora votate questa gente?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.