Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Dispositivi antiabbandono per auto


La legge n. 117 del 2018 ha modificato l’art. 172 del CdS introducendo l’obbligo – per chiunque trasporti minori di 4 anni – di installare dispositivi per prevenire l’abbandono di bambini nei veicoli chiusi.

L’obbligo vale quando si utilizzano veicoli chiusi immatricolati in Italia o all’estero, ma condotti da residenti in Italia.
Chi è residente all’estero (es. italiani iscritti AIRE) non ha l’obbligo di installare il dispositivo, se guida un veicolo con targa estera in Italia.

L’entrata in vigore della norma è fissata per il 6 marzo 2020.

COME

Il decreto prevede che i dispositivi dovranno attivarsi automaticamente ed essere dotati di un allarme in grado di avvisare il conducente della presenza del bambino nel veicolo, attraverso appositi segnali visivi e acustici o visivi e tattili, percepibili all’interno o all’esterno del veicolo.

Tali dispositivi potranno anche essere dotati di un sistema di comunicazione automatico per l’invio di messaggi o chiamate.

QUALI TIPOLOGIE PREVISTE

I dispositivi anti abbandono possono essere di tre tipologie, così come stabilito dall’articolo 3 del Regolamento di attuazione:

integrato all’origine nel seggiolino auto per bambini;

una dotazione di base o un accessorio del veicolo, compresi nel fascicolo di omologazione del veicolo stesso;

indipendente sia dal sistema di ritenuta per bambini sia dal veicolo.
CONTRIBUTI PER L’ACQUISTO

Per agevolare l’acquisto dei dispositivi è stato istituito un fondo e il riconoscimento di un contributo economico per ciascun dispositivo acquistato.

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha attivato un sito web (www.bonuseggiolino.it) dove effettuare le richieste per ottenere un bonus del valore di 30 euro per seggiolino, valevole sia per l’acquisto che per il rimborso a coloro che l’abbiano già acquistato.

Il contributo deve essere richiesto da uno dei genitori o da chi esercita la responsabilità genitoriale su un minore che non abbia compiuto il quarto anno di età, al momento dell’acquisto.

SANZIONI PREVISTE

Chi non si doterà di questi dispositivi incorrerà nelle violazioni previste dall’art. 172 C.d.S. con sanzione amministrativa da 81 euro a 326 euro (con sconto del 30% se pagate entro 5 gg.) e la decurtazione di 5 punti dalla patente.

Prevista poi la sospensione della patente da 15 giorni a due mesi, se si è colti a commettere la stessa infrazione più di una volta nel giro di due anni.

PR: 0

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.