Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Furci Siculo. “Abnegazione” al lavoro: scovati 65 furbetti del cartellino!!

furci-siculo
Alla faccia dei giovani disoccupati che si districano tra lavori atipici e sfruttamento malcelato e i padri di famiglia che superati gli anta e perso il lavoro navigano a vista pensando alla sopravvivenza: a Furci Siculo si è andati ben oltre, scovati 65 furbetti del cartellino!!
Conquistato il fantasmagorico posto fisso codesti soggetti hanno preso i “pubblici uffici” per un luna park e, senza presunto obbligo nè di impegno minimo meno che mai di frequenza hanno giocato al “compari turiddu scumpari turiddu” usando come bacchetta magica un cartellino compiacente.
Storie già viste, identiche a altre scovate dal tg satirico Striscia la Notizia ma che rabbia:
da alcuni video si nota chiaramente come molti funzionari si presentassero al timbro del badge con le buste della spesa in mano o, addirittura, con pantaloncini e maglietta, pronti per poi “fuggire” a mare.

In altri casi, invece, non si presentavano affatto, affidando il proprio cartellino ai colleghi. Molte delle assenze, poi, venivano falsamente giustificate come “assenze di servizio” con uno specifico codice. In totale, ne sono state registrate 150 non giustificate. Anche le pause di caffè erano esageratamente “ampie”: a fronte di un tempo previsto di 10 minuti, si sono registrati casi di “furbetti” che hanno accumulato 20 ore.

Tra i casi “limite”, appare anche quello di un dipendente che, su 26 giorni lavorativi, si sarebbe assentato per ben 25 giorni. Per tutti loro, il Gip Monica Marinoha emesso un’ordinanza con l’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria. L’inchiesta conta in tutto 65 indagati su 85 funzionari.
Dovranno rispondere di frode ai danni dello Stato e falsa attestazione in ufficio.
Ad maiora, che campioni di onestà!!

PR: 0

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.