Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Cioccolandovi 2016: che meraviglia!!

C'est bon!

Cioccolandovi 2016: le foto

Per una volta la bellezza dell’architettuta del Palladio ha ceduto il passo al cibo degli dei, ammirato o meglio, idolatrato, per tutto il week end da grandi e piccini nel delizioso centro storico vicentino ove si sono dispiegate negli angoli più caratteristici gli artigiani delle località italiane più rinomate della produzione dedicata.

A parte i prezzi, decisamente off limits per le tasche di un cittadino medio, ci si è potuto lustrare gli occhi con sfiziosità di ogni genere che non hanno lasciato insensibili gli avventori che oltre ad accontentarsi del classico assaggio della barretta, hanno potuto fruire della meraviglia per le forme che questo gustoso alimento può acquistare nelle mani di artisti che mai si stancano di stupire e accattivare i palati dei loro clienti/ammiratori.

Tra i tanti bambini il clima che si respirava di leggerezza fiabesca è la cosa sicuramente che più rimane dentro in questa passeggiata sui generis (una domenica lontana dai centri commerciali è sempre da segnare con una tripla +++ nei propri ricordi di famiglia): da adulto, con un minimo di memoria storica, si nota la voglia di replicare l’evento dagli organizzatori ma poco curato sul piano del coinvolgimento degli avventori; arrivati in Piazza Castello, deserta e senza cioccolattose ragioni, non si sapeva bene dove l’evento si dispiegasse; senza un cartello indicatore nè hostess a dare indicazioni ci siamo dovuti arrangiare con il “fai da te” per arrivare in loco.

Essendo nella sostanza una festa dei bambini non sarebbero dispiaciute maggiori attrazioni a loro dedicate: a parte un mimo e uno che faceva palloncini poco altro si presentava intorno come degno di nota quasi trascurando la voglia di lasciare un momento indelebile alle comunque entusiaste creaturine presenti, concentrandosi sul fatto meramente commerciale.

Per il futuro una maggiore ispirazione in questo senso sarebbe auspicabile, coinvolgendo magari le scuole con disegni e spettacoli a tema o anche artisti che prestino le proprie capacità per re-interpretare i principali monumenti di Vicenza caratterizzando meglio questa festa che può essere a cinque stelle basta crederci un pochino di più.

A noi è piaciuta e molto e quindi se vi trovate in zona fateci un salto: il vostro girovita tornerà a casa coi sensi di colpa come il nostro ma il vostro pancino vi ringrazierà perchè è sempre un dono riuscire a guardare il mondo con gli occhi (e la bocca) di un bambino!

Ad maiora!!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.