Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Vuoi un prestito? Dimmi che amici hai su Facebook

facebook-twitter
Facebook si è assicurata un brevetto che potrebbe far dipendere la concessione di un prestito da amicizie e dati registrati sul social network. La tecnologia descritta nel documento pubblicato dall’USPTO (Ufficio brevetti degli Stati Uniti), riguarda un meccanismo di autorizzazione alla trasmissione di contenuti o di autenticazione all’accesso di informazioni e servizi in base alle connessioni stabilite in una piattaforma social. Si può utilizzare sia come filtro per email spam e messaggi indesiderati, oppure per migliorare eventualmente i risultati di ricerca.

Quanto ai prestiti, una banca, secondo il brevetto, potrebbe esaminare la richiesta di un singolo utente verificando i requisiti per l’approvazione in rapporto al rating della rete di amici del social network. Se si raggiungesse un punteggio minimo medio il credito verrebbe concesso, in caso contrario la domanda sarebbe respinta.

Com’è noto, Facebook utilizza da anni i dati dei propri utenti a fini pubblicitari ma ancora non è chiaro se intenderà farne uso anche in ambito finanziario. I brevetti non sempre vengono effettivamente trasformati in progetti reali.

Alcune startup come Affirm , che si rivolge in modo particolare ai giovani per erogare credito, prendono, però, già in considerazione i dati dei social network per la valutazione dell’affidabilità di un cliente.

Tuttavia, l’impiego di questo criterio potrebbe avere risvolti discriminatori e far ricadere su un utente colpe che sono di altri e non sue. Potrebbe anche portare qualcuno ad escludere un amico dalla propria rete di Facebook perché non ha i requisiti giusti per ottenere un prestito.

Fonte www.lastampa.it/

PR: 0

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.