Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

INNAMORAMENTO O AMORE?

Di Annalisa FARINELLO

Apuleio, scrittore latino del II secolo, nella sua opera più nota “Amore e Psiche” dove Cupido, Eros per i greci, signore dell’amore e del desiderio, unendosi a Psiche, ossia l’Anima, le dona l’immortalità, esprime il desiderio di un “per sempre” che ogni essere umano cerca nell’incontro perfetto.
E’ con questo sentimento che vorremmo travalicare la caducità della vita, per questo anelito d’immortalità che ci innamoriamo? Questa, la forza che ci spinge verso l’altro, la ricerca dell’altra metà della mela?
Sono le emozioni così forti, i turbamenti che non riusciamo a esprimere e a contenere la magia dell’innamoramento.
Come una ricerca di unità irrinunciabile, si tende a questa unione perfetta.
E’ dell’amore, tuttavia che ci innamoriamo.
Questo sentimento cantato dai poeti di tutti i tempi.
E arriva l’altro/a, l’essere perfetto che ci completa, che ci capisce, che da’ finalmente senso al nostro esistere.
La realtà si trasfigura, si colgono solamente gli aspetti che compensano nel nostro inconscio, i vuoti dell’anima.
L’innamoramento è una costruzione tutta nostra che ci porta a proiettare nell’altro i nostri bisogni più profondi, psicologicamente simile a uno stato allucinatorio, vediamo quello che non esiste, quello che desideriamo vedere e niente e nessuno riesce a scalfire le nostre percezioni.
Come ogni sentimento nasce da un’emozione spontanea, non può essere imposta o pretesa.
L’altro/a di cui ci si innamora è solo un’occasione esterna perché l’innamoramento è un fatto soggettivo, è come contemplare la propria immagine riflessa negli occhi di un altro,
Questo nostro “io ideale”, esplode all’esterno, rivestendo l’altro della nostra immagine interna.
Ogni coinvolgimento affettivo, anche l’innamoramento quindi, si esprime con variazioni del nostro sistema fisiologico come accellerazione del battito cardiaco, alterazioni del ritmo respiratorio, senso di vertigine, stretta allo stomaco,(in inglese to have butterflies in one’s stomach), letteralmente “le farfalle nello stomaco”, tutto accompagnato da uno sconvolgimento ormonale .
Psicologicamente avviene la costante presenza mentale della persona di cui si è innamorati, scomparsa delle tensioni e ansie per le preoccupazioni quotidiane, trepidazione, sorridere e piangere senza un motivo definito, sognare, vedere le stelle, atteggiamenti entuasiastici talvolta un po’ folli.
L’innamoramento pur essendo un sentimento con emozioni fortissime, non è amore.
Nell’innamoramento siamo ancora noi il soggetto affettivo mentre l’amore non comprende solo l’affettività ma tutta la persona, l’altro e non la sua immagine; l’ ideale diventa reale.
Alle vette altissime di emozioni che ci avevano travolto, arrivano le valli più profonde della delusione, la magia si infrange.
Difficile accettare di esserci sbagliati, di aver riposto la nostra fiducia in chi non la meritava. Ma è proprio così?
Non l’altro ma le nostre aspettative ci deludono, aspettative irrealistiche perché nessun essere umano può essere come un altro vorrebbe che fosse.
Dall’innamoramento può nascere l’amore quando Il soggetto non sono più io, siamo ”NOI”, un “io” che si apre a un” tu” che ricambia.
Si conosce l’altro nella sua realtà.
“Lo scelgo perché è importante per me, insostituibile nel mio cuore, al di là dei suoi limiti che ora conosco.”
Essere innamorati è uno “stato”, amare è un “atto”.
L’amore è un rapporto di reciprocità, di dono, di amicizia, di lealtà, di generosità e sincerità, strumenti necessari perché un sentimento possa diventare un atto di libertà e quindi scelta responsabile.

PR: 0

2 Responses to INNAMORAMENTO O AMORE?

  1. Gian Maria Maselli

    10 giugno 2010 at 09:47

    Bellissimo scritto questo della Farinello, concetti che nella mia ignoranza da profano predico da tempo, da quando cioè sono dell’opinione che andrebbero attivati corsi di educazione relazionale ed emozionale (più che sessuale) sin dalle elementari. La mala gestione del fine rapporto e del rapporto, la superficialità (o inconsapevolezza)con cui si confondono scelta e casualità, amore e innamoramento, riempie le cronache dei giornali e le silenziose cronache quotidiane, e basterebbe per non snobbare più la materia.

  2. Pingback: Were the World mine -Innamoramento (Magic Valentine´s Mix) | Young Adult Finder

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.