Socialize

RSS Feed

E Zaia salvò il Tribunale di Bassano per cinque anni

zaia
VENEZIA – Il Tribunale di Bassano, «condannato» alla chiusura dalle norme sulla spending review del governo Monti, è salvo per i prossimi cinque anni. Lo ha comunicato il presidente del Veneto, Luca Zaia, riferendo che lunedì è stato trasmesso al Tribunale di Vicenza il decreto con cui il ministro Cancellieri ha stabilito, in deroga alla riorganizzazione delle sedi giudiziarie, la possibilità per un periodo di cinque anni «di utilizzo a servizio del Tribunale di Vicenza dei locali ospitanti il Tribunale di Bassano».

L’uso della sede giudiziaria bassanese, precisa il decreto, servirà per la trattazione «di tutti gli affari, anche sopravvenuti, individuati nei provvedimenti tabellari organizzativi, e di coordinamento delle attività giurisdizionali adottate per il Tribunale di Vicenza». Si tratta in sostanza, osserva la Regione Veneto, della possibilità di impiegare il nuovo Tribunale di Bassano per tutte le attività per le quali la precedente Guardasigilli, Paola Severino, aveva decretato il trasferimento a Vicenza. Soddisfatto dell’esito il governatore Zaia, che in questi mesi si era speso con impegno e determinazione per la difesa del tribunale di Bassano. «La nostra battaglia è vinta – afferma Zaia -, anche se ora occorre vincere la «guerra» per tenere il tribunale aperto permanentemente. La nostra azione di lobbying su Roma ha avuto successo. Ora il territorio potrà tornare ad avere buona giustizia, in tempi rapidi, a servizio di uno dei distretti industriali più importanti del Paese».

Fonte Corriere del Veneto

PR: 0

Tags:

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>