Socialize

RSS Feed

ON. SERGIO BERLATO (PPE/FI) REPLICA A VARIATI: FAR LAVORARE GLI ZINGARI’ E’ UNA BARZELLETTA

achelle-variati
Non si esaurisce la polemica sulle bollette pagate dal Comune di Vicenza agli residenti nei campi della città. Il sindaco Achille ha replicato stizzito alle parole dell’eurodeputato Sergio spiegando che “farà lavorare i nomadi”.

“Rispedisco al mittente l’invito del sindaco di vergognarmi per aver affermato che non avrei speso un euro per queste comunità, se non dopo aver aiutato adeguatamente le famiglie dei cittadini vicentini in difficoltà – attacca Berlato. Paragonare gli aiuti sociali che vengono elargiti per i vicentini autoctoni a quelli regalati agli zingari è una forzatura francamente fuori luogo. E’ vero che di fronte alla legge siamo tecnicamente tutti uguali ma non mi sembra che lo stesso principio valga per quei soggetti residenti nei campi il cui sostentamento è notoriamente di dubbia natura – continua l’eurodeputato vicentino. Oltretutto non sono nemmeno nomadi dal momento che la gran parte di questi è oramai costituita da soggetti stanziali”.

Nell’ambito delle proprie competenze gli enti locali sostengono, con idonei interventi e nei limiti delle risorse finanziarie disponibili, i nuclei famigliari a rischio, al fine di prevenire l’abbandono dei minori e di consentire agli stessi di essere educati nell’ambito della propria famiglia.

L’on. Sergio Berlato, nel sottolineare che “le colpe dei padri non possono ricadere sui figli” pone all’Amministrazione Variati un interrogativo chiaro per sapere se “oltre a pagare le bollette dal Comune qualcuno si è preoccupato di verificare se tutti i bambini dei campi della città frequentano regolarmente gli istituti scolastici e se il contesto famigliare in cui crescono garantisce a loro un percorso educativo sufficientemente virtuoso”.

PR: 0

Tags: , ,

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>