Socialize

RSS Feed

CREAZZO. PROVVEDIMENTI TEMPORANEI SUGLI IMPIANTI DI RISCALDAMENTO

riscaldamento

Si informa tutta la cittadinanza che in data 16/12/2013 è stata emanata l’ordinanza n. 169 riguardate i civili e produttivi per la prevenzione dei livelli di concentrazione degli inquinanti nell’atmosfera urbana del Comune di fino al 15/04/2013.

In particolare, fino al 15 aprile 2014 tutta la cittadinanza deve:

1. assumere l’impegno di limitare il più possibile i consumi energetici per contribuire alla salvaguardia dell’ambiente e per ridurre le concentrazioni degli inquinanti in atmosfera urbana;

2. gestire gli impianti di riscaldamento in modo efficiente per ottimizzare il rendimento, a non superare, negli edifici civili e produttivi la temperatura di 19°C e a ridurre al minimo indispensabile gli orari di accensione. (per un totale di 12 ore giornaliere – anche frazionate) sino al 15 aprile 2014;

3. non utilizzare camini chiusi, stufe e qualunque altro apparecchio domestico alimentato a biomassa legnosa che non garantiscano un rendimento energetico maggiore o uguale al 63% ed un valore di emissione di monossido di carbonio (CO) 0,5% in riferimento ad un tenore di ossigeno (O2) del 13 % riferito ai gas secchi a 0° C e a 1,014 bar; ad utilizzare legna “secca” o lavorati e derivati dalla legna di buona qualità (basso tenore di umidità, assenza di additivi), di giusta conservazione e pezzatura;

4. non attivare combustioni all’aperto nel territorio comunale, in particolare nell’ambito di attività agricole, di cantiere e di giardinaggio anche domestico;

5. tutti i conducenti di veicoli a spegnere il motore durante l’arresto prolungato nel tempo e nelle fermate o soste operative.

S’invita inoltre:
1. La cittadinanza ad usare il meno possibile l’automobile in ambito urbano e a privilegiare l’uso del mezzo pubblico e degli altri mezzi di trasporto non inquinanti. Per l’alimentazione dei propri veicoli ad usare carburante a minor impatto ambientale (gasolio a basso tenore di zolfo, gasolio bianco, gpl, gas metano).
2. Ad osservare, per esempio, la Guida ed i “consigli agli automobilisti” di cui al Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 11/05/2012,
3. Le Aziende di trasporto pubblico locale a privilegiare l’utilizzo, nel periodo sotto indicato, dei mezzi a minore emissione.
4. Le imprese ad effettuare ogni intervento possibile per garantire un’elevata efficienza e manutenzione degli impianti posti a presidio delle fonti inquinanti, in particolare per ridurre le emissioni in atmosfera, sensibilizzando gli operatori ad utilizzare veicoli a ridotto impatto ambientale.

PR: 0

Tags: ,

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>