Socialize

RSS Feed

I Vigili di Arzignano grazie a Facebook trovano l’aggressore kosovaro

resource
La Polizia Municipale identifica su Facebook un minorenne kosovaro di Chiampo denunciato per aggressione ad una persona in centro ad la notte del 31 ottobre. Ora rischia da 3 mesi a 3 anni o una multa da 500 a 2500 € e 45 giorni di domiciliari. Gentilin e Marcigaglia: “Da mesi la nostra Polizia Locale è operativa sul famoso social network, strumento utilizzato per monitorare informazioni utili per prevenire azioni di micro-criminalità giovanile”.
La notte del 31 ottobre, nel bel mezzo della Fiera di Ognissanti, la polizia locale è intervenuta in piazza Campo Marzio per soccorrere una persona vittima di un’aggressione: gli agenti lo hanno trovato con il naso sanguinante e varie tumefazioni al viso. Dell’aggressore, nei dintorni, nessuna traccia. E’ scattata ovviamente la denuncia da parte del malcapitato.
Grazie all’aiuto dei alcuni testimoni gli agenti della Polizia sono riusciti a risalire alla sua foto su Facebook e, successivamente, verificare l’identità presso l’anagrafe di Chiampo: un minorenne di nazionalità kosovara, accompagnato in caserma dai suoi genitori qualche giorno dopo.
Nell’occasione il giovane ammetteva verbalmente le proprie responsabilità circa i fatti sopradescritti.
Dovrà ora rispondere di lesione personale e rischia una reclusione da tre mesi a tre anni, commutabile con una sanzione che può variare da 500 a 2500 euro e un fermo ai domiciliari di 45 giorni.

PR: 0

Tags: ,

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>