Socialize

RSS Feed

ALLAGAMENTI: SITUAZIONE A CREAZZO. INCONTRO DEL COMITATO CITTADINO CREAZZO CON LA DIREZIONE DI ACQUE VICENTINE

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
A cura del COMITATO CITTADINO
Giovedì 14 novembre si è svolto un incontro nella sede di Acque Vicentine, tra i rappresentanti del Comitato Cittadino Creazzo e la Direzione di Acque Vicentine rappresentata dal Direttore Generale e con la partecipazione del Sindaco del Comune di Creazzo, Giacomin.

L’incontro è stato sollecitato dal Comitato in merito alla situazione esistente a Creazzo in varie vie ed aree cittadine, per l’espandersi del fenomeno degli allagamenti derivante dalla gestione idrica e fognaria e dalla mancanza di adeguati interventi come lamentato da molti cittadini in varie circostanze ed in occasione dell’assemblea pubblica del Comitato dello scorso aprile.
Anche la stampa locale ha dato notizia delle segnalazioni e proteste dei residenti che hanno subito danni e patito costi.

L’esasperazione dei residenti è sfociata in un articolo del Giornale di Vicenza che ha visto il preoccupante intervento del Vicesindaco di Creazzo e Assessore ai lavori pubblici e finanze, Serraino il quale ha identificato nel posizionamento della via ed in Acque Vicentine la responsabilità della situazione in essere, derivante dalla sua specifica competenza operativa per la manutenzione e per la messa sicurezza del sistema idrico integrato, segnalando inoltre che Acque Vicentine non ha sufficienti fondi per la messa a norma delle reti.

Tutto questo, dopo e nonostante i cittadini abbiano speso soldi propri per ottemperare alle disposizioni tecniche del Comune circa la messa in sicurezza di quanto di competenza privata.

Il Comune di Creazzo è socio di Acque Vicentine con quindi una partecipazione nell’azienda che ha la gestione del sistema idrico integrato del territorio comunale.

Il Sindaco Giacomin, senza entrare nel merito del perché e come si sia determinata la situazione attuale, ha assicurato il suo impegno ed attenzione alle attività ed ai piani di intervento di messa in sicurezza del territorio dagli allagamenti.

Nell’assumere l’impegno alla risoluzione, in tempi brevi, della situazione di Via Petrarca, la Direzione di Acque Vicentine ha esposto che il suo ruolo di gestore nei comuni della provincia lo vede coinvolto con i Comuni e con AATO che ha una veste determinante circa gli interventi da effettuare.

Il Direttore Generale, ha inoltre fatto rilevare che le tariffe idriche, quelle che paghiamo noi cittadini, a suo dire, sono troppo basse (alla faccia dei consistenti aumenti degli ultimi anni).

Per focalizzare l’intervento specificatamente sulla gestione del sistema idrico integrato e sugli effetti sempre più dannosi che si verificano a Creazzo e per evitare che la discussione vertesse solo su varie tematiche con il palleggiamento di responsabilità, il Comitato ha posto rilievo e quesiti in particolare su:
• Se vi è un sistema di comunicazione competente, efficiente e sistematico tra i diretti responsabili del Comune ed Acque Vicentine circa la situazione del territorio e delle strutture.
• Le manutenzioni ordinarie che risultano carenti vista, non solo la non eliminazione dei fenomeni di allagamento, ma anzi il loro continuo espandersi anche a livello stradale in varie zone comunali con pericolo e danno per i residenti.
• Manutenzioni ed interventi straordinari affinché siano prevenute situazioni dannose e pericolose.
• Piani di interventi programmati con precisa ed efficace calendarizzazione e concretizzazione.

Alla fine dell’incontro (il sindaco di Creazzo se ne era andato per altri impegni) il direttore di Acque Vicentine nell’illustrare le iniziative in ambito generale, ha affermato che per quanto riguarda gli allagamenti non sono previsti interventi perché “non si sa a chi spetta”.

PR: 0

Tags: ,

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>