Socialize

RSS Feed

Govern-eautiful regge ed un dubbio ci assale: che siano tutti teatranti?

Brunettino

Di Aldo SANTORO e Caterina FRANCHINA

Tutto quanto non ci convince. Scissioni, bandiere ammainate, credi negati, capi decaduti: al centro non lui, Baby Letta ma LUI, Silvio il grande, regista e primo attore di una storia infinita con gli italiani, che lo amano, lo odiano, lo votano, lo deridono e non lo lasciano mai, nel bene e nel male.
Infatti nel momento di massima difficoltà del buon Cav., vanno in scena trasformisti e nuovi partiti da rimanere allibiti, addirittura nasce la corrente degli alfaniani?!?!?!?!?
Scappa un po’ da ridere ma… Un dato di fatto rimane: non che il Governo di cartaLetta c’è ancora, perché è un governicchio di maggioranza tal come la convivenza tra Caino e Abele, Nordisti e Sudisti, insomma tra gente che non è che si voglia proprio bene ma che abbiamo un punto d’IVA sul groppone in più e nell’orizzonte nessuna legge elettorale.
Quanta confusione, un aumento di cui nessuno potrà dare le colpe a Silvio, (bingo!! risultato centrato: tutto questo caos per non ammettere che si fosse promessa la Luna quando bastava tagliare i vivere a una mandria di viziati parlamentari) in altre faccende affaccendato dopo promesse solenni al popolo votante ed adesso? Il futuro?
Un futuro di fancazzisti, paraculisti, bugiardi seriali e senza ritegno… E non diteci che questa è l’Italia, questo è il Parlamento, il nostro, luogo di ratti e biechi patti tra uomini che l’unico onore che hanno e’ quello funzionale alla produzione di soldi e guadagni propri.
E per finire: la senatrice Paola De Pin, ex M5S, annuncia il suo voto di fiducia e rivolgendosi ai suoi ex colleghi dice che “hanno compiuto un tradimento verso gli elettori che chiedevano il cambiamento” accusandoli di un “classico cinismo partitocratico ed intollerante”, dai banchi i senatori M5S sono insorti e sono partiti epiteti contro la senatrice: “Vergognati!”. La senatrice ex grillina ha mantenuto la calma, ma il tremolio delle sue mani mentre leggeva la dichiarazione tradiva un forte nervosismo. Poi è scoppiata in lacrime. Che tristezza!!! Amen…

PR: 0

Tags: ,

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>