Socialize

RSS Feed

Firma la petizione. Wanda Montanelli: “mai più spose bambine!”

Bimbe

A cura di Wanda Montanelli – Onerpo

Le spose bambine cedute come un oggetto a persone di età adulta con un rito matrimoniale, o con un scambio di merci e/o denaro, sono un vero e proprio abuso, un atto di favoreggiamento della pedofilia. Tutto questo va contro la Convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia perché la Convenzione è contro la tortura e ogni altra forma di trattamento o punizione crudele, inumano o degradante nei confronti dei bambini. La Convenzione vieta di nuocere alla salute dei bambini e sancisce nell’art. 3 che in ogni decisione, azione legislativa, provvedimento giuridico, iniziativa pubblica o privata abbia come considerazione preminente l’interesse superiore del bambino. Tale convenzione fu siglata da 61 paesi Il 26 gennaio 1990 a New York ed è basata su una serie di atti per i diritti umani, tra cui:
• la Carta delle Nazioni Unite del 1945;
• la Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo del 1948;
• la convenzione di Ginevra (1924)

Secondo le Nazioni Unite nei prossimi 10 anni 25.000 bambine ogni giorno saranno costrette a sposarsi nel mondo. 100 milioni di ragazze si sposeranno prima di compiere 18 anni.
Sono devastanti gli effetti psicologici per bimbe strappate all’infanzia, costrette a nozze forzate. Sono gravi i danni fisici: morti per lesioni. per parto, o per gravidanze precoci. Molte piccole bambine contraggono l’Aids, specie in Africa, dai loro mariti adulti, maturi o vecchi.

Pochi minuti per aiutare l’infanzia maltrattata.

” copiando ed incollando sulla barra indirizzi del tuo browser il link che segue: https://secure.avaaz.org/it/petition/MAI_PIU_SPOSE_BAMBINE_1

PR: 0

Tags: ,

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>