Socialize

RSS Feed

Gente di Creazzo

io sono disoccupato

Di Aldo Santoro e Caterina Franchina

In macchina a Creazzo, un sabato come gli altri, un occhio fuori del finestrino ed uno in macchina a chiacchierare con la bambina sempre più meravigliosamente loquace.
Il mercatino in piazza e già l’operatività diventa realtà: c’è in campo l’Amministrazione, lì, come davanti all’edicola di Manuela Celin; in essere la raccolta firme per l’abolizione parziale della Legge Merlin. Ci sono tutti, si riconoscono sempre lei, Teresa Piccoli, Carmela Maresca ed il Sindaco, sempre presente, sempre in campo, un saper fare da numero uno tra la gente, poco leghista molto Creazzo style… Ci si da da fare, che non tradisce, sabato tra la gente per la gente.
Si va all’ecocentro: fuori una signora di colore con un bambino piccolino, ferma la gente che, affatto disturbata, accetta di lasciare della cose che altrimenti sarebbero state buttate via, ma per lei, loro, rappresentano un insostituibile aiuto. Una buona azione gratis che colpisce per la semplicità con cui si manifesta, per l’eleganza con cui incornicia questa splendida giornata di sole di fine agosto, che con questi fatti riscalda il cuore più che la pelle.
Andiamo al supermercato, routine di famiglia, nulla di particolarmente strabiliante nel vivere quotidiano: un uomo, un cartello, “io sono disoccupato”.
Fermo all’ingresso ha un altro cartello in cui scrive: “accetto carne”.
Due minuti, solo due per scoprire che qualcuno ha già fatto il giro con la macchina, si ferma davanti a lui e lascia un vassoio ad hoc per la sua vita, per la sua necessità contro la sfortuna… E non sarà l’unico.
Scusate, queste storie non fanno notizia nei giornali “normali”, su questo blog sì, raccontano l’unicità della nostra gente, la gente di Creazzo. Grazie! Ad maiora!!!!

PR: 0

Tags:

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>