Socialize

RSS Feed

Zetagì: l’incendio non ha compromesso l’attività del colorificio

zeta
L’amministratore delegato, Andrea Rosa: “Già lunedì saremo nuovamente operativi al 100%”
“Va chiarito innanzitutto che non c’è stata nessuna interruzione dell’attività dell’azienda, salvo ovviamente per la parte interessata direttamente dall’incidente, che riguarda il 20% circa della capacità produttiva dell’azienda. Mentre già all’inizio della prossima settimana l’azienda riprenderà la completa operatività”, ha dichiarato Andrea Rosa, amministratore delegato di Zetagì, l’azienda di vernici di Creazzo (Vicenza), interessata da un incendio martedì 4 giugno. “Di questo vanno ringraziati soprattutto i 65 collaboratori dell’azienda che hanno dimostrato grande senso di responsabilità e attaccamento, dando fin da subito la loro disponibilità ad affrontare turni di lavoro più gravosi, per garantire il rispetto degli ordinativi”.
L’incendio si è sviluppato per il rovesciamento accidentale di una tanica contentente una resina plastica disciolta in una soluzione solvente e ha comportato l’inagibilità di un’area di circa 1500 mq dello stabilimento, su 18.000 mq complessivi, di cui 9.000 di superficie coperta.
L’incidente ha causato la perdita di materie prime e semilavorati e il danneggiamento di alcuni macchinari destinati alla produzione di vernici a base acquosa: le materie prime sono già state nuovamente ordinate, mentre la produzione potrà riprendere regolarmente grazie alla possibilità di destinare alle stesse produzioni altri macchinari presenti in azienda del tutto simili a quelli danneggiati.
Nel 2011, Zetagì aveva rilevato il ramo d’azienda Veneziani protective coatings da Veneziani s.p.a. avviando un processo di crescita che l’ha portata a toccare i 17 milioni di euro di fatturato nel 2012, in ulteriore crescita del 10% nei primi cinque mesi del 2013, grazie soprattutto all’incremento delle vendite all’estero.
Giovanni Landolfi

PR: 0

Nessun tag per questo post.

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>