Socialize

RSS Feed

M5S. ELETTO FICO ALLA VIGILANZA RAI

roberto fico
(AGI) – Roma, 6 giu. – Alla fine l’intesa nella maggioranza sulle presidenze delle commissioni parlamentari “di garanzia” ha retto.
Il senatore della Lega Giacomo Stucchi e’ stato infatti eletto presidente del Copasir, mentre il ‘grillino’ Roberto Fico e’ stato eletto presidente della commissione di Vigilanza Rai. Si e’ trattato di una “elezione che ha riconosciuto una figura collaudata, esperta nella attivita’ parlamentare anche perche’ come Lega abbiamo contribuito alla legge che regolarmente la vita del Copasir”, ha detto Giacomo Stucchi subito dopo l’elezione a presidente del Copasir.
Stucchi ha assicurato “la massima disponibilita’ sulle scelte degli argomenti da trattare. Martedi’, nell’ufficio di presidenza che sara’ aperto a tutti i contributi, fisseremo le linee programmatiche. Si tratta di lavorare su tematiche complicate e complesse e piu’ di festeggiare la nomina ad un nuovo ruolo occorre portare a casa risultati”. Stucchi ha poi sottolineato che “ci sono gia’ tre documenti che devono essere assegnati a dei relatori, martedi’ decideremo a chi assegnarli”. Infine il presidente del Copasir ha spiegato di avere ottenuto sei voti su dieci, tre sono andati a Vito Crimi dei Cinque Stelle e uno a Claudio Fava. Stucchi e’ stato eletto con 6 voti a favore, 3 contrari e un astenuto. Vicepresidente Giuseppe Esposito, del Pdl, mentre Felice Casson, del Pd, e’ stato eletto segretario. Le opposizioni non avrebbero presentato una mozione comune. Quanto alla Vigilanza Rai, il grillino Roberto Fico e’ stato eletto con 29 voti. Le schede bianche sono state 5: un voto e’ stato dato a Augusto Minzolini, uno a Mariastella Gelmini e uno alla Pd Paola De Micheli.

PR: 0

Tags:

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>