Socialize

RSS Feed

Costo del denaro/ La Bce taglia i tassi allo 0,5%. Pronte nuove sforbiciate

taglio dei tassi

Tassi d’interesse al minimo storico in Europa. Come atteso dagli operatori finanziari e sfidando ancora una volta i falchi della Bundesbank, la Banca Centrale Europea guidata da Mario Draghi (presidente) ha tagliato il costo del denaro di un quarto di punto, dallo 0,75% allo 0,50%. Il livello più basso da quando è stato creato l’euro.

Per cercare di risollevare le sorti economiche del Vecchio Continente, stretto dalla morsa della recessione, l’Eurotower ha deciso di proseguire con la politica monetaria espansiva come la Bank of Japan che per problemi diversi (deflazione) sta aumentando notevolemente la massa monetaria e la Federal Reserve che, di concerto con la Casa Bianca, sta cercando di rimettere in moto l’economia a stelle e strisce dove il tasso di disoccupazione, fino allo scorso anno oltre il 10%, sta rientrando ora verso livelli più accettabili: a marzo ha segnato un più stabile 7,7%.

Anche se la sforbiciata era nell’aria, i listini azionari del Vecchio Continente hanno accolto bene la notizia. Dopo una partenza sottotono soprattutto a Parigi e a Londra, le Borse europee viaggiano ora in territorio positivo, eccetto Milano. Mentre l’Ocse ricorda infatti che l’economia italiana dovrebbe flettere dell’1,5% nel 2013, ma apre le porte a una possibile ripresa già quest’anno, il Footsie-Mib di Piazza Affari quota sotto la parità, in una seduta in cui gli indici sono piuttosto nervosi condizionati anche dalle prese di beneficio scattate dopo i rialzi dei giorni scorsi, innescati dalla creazione del nuovo governo. Varo che ha sbloccato un pericoloso stallo politico che poteva avere ripercussioni sulla percezione da parte degli investitori internazionali delle stabilità si tutta Eurolandia.
Fonte Affariitaliani

PR: 0

Tags: ,

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>