Socialize

RSS Feed

Papa Francesco: su facebook c’è chi l’aveva predetto e abbiamo le prove

IMG451

L’elezione di è stata sicuramente un enorme evento mediatico fatto da tanti racconti ed exit poll che devono essere piaciuti al neo Pontefice che nell’udienza nell’aula Paolo VI di ieri ha ammiccato ai giornalisti presenti in sala con queste parole: “…Un ringraziamento particolarmente sentito va a quanti hanno saputo osservare e presentare questi eventi della storia della Chiesa tenendo conto della prospettiva più giusta in cui devono essere letti, quella della fede…”.
Tra i vaticanisti una deve essere rimasta giocoforza a casa in quanto madre di due figli ma attenta frequentatrice di facebook; sul suo profilo ha scritto: Voglio un che ascolti i fedeli, difenda i più deboli, rispetti i diritti degli omosessuali perchè non esiste l’amore gay ma l’amore, si chiami Francesco e come il santo d’Assisi rinunci alle ricchezze per vivere di carità e ridurre così la distanza tra fede e Chiesa.
Voglio un Papa che non sia su Twitter per ostentare una modernità ancora lontana e che su internet ci sia, ma senza che nessuno lo veda. Magari iscrivendosi a Google+.

La profezia de “la nostradamus dei noantri” come è stata battezzata dai suoi amici di fb, è rimasta sotto silenzio dal 12 marzo e l’abbiamo voluta portare alla ribalta per dimostrare che, tra il serio ed il faceto, la sensibilità legge e prevede la storia, non serve essere analisti, basta fermarsi ed imparare ad ascoltare il silenzio. Complimenti Milena!!! Ad maiora!!!

PR: 0

Tags: ,

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>