Socialize

RSS Feed

Gli esclusi. Rimangono a casa nomi illustri con una lauta buonuscita

Fini
Esclusi dal Parlamento, ma con liquidazioni super: ad esempio, Fini prenderà 250 mila euro per “fine mandato”. Marini 174mila, Miccichè, Bocchino, Paniz sopra i 100mila. Si chiama “assegno di fine mandato” e viene mandato a chi è stato in Parlamento. La cifra sale con l’aumentare degli anni di “servizio”. E sono tutti soldi netti, non ci sono tasse da pagare.

Ovviamente, non lo prendono solo gli “esclusi” (i non eletti di questa tornata elettorale), ma anche i “pensionati volontari” (cioè quelli che si sono ritirati. D’Alema e Livia Turco prenderanno più di 200mila euro, Scajola, Pisanu e Dell’Utri sono tutti sopra quota 100 mila.

La Stampa ci spiega come si calcola questa cifra: Consiste nell’80% dell’indennità lorda (10.435 euro alla Camera; 10.385,31 al Senato) moltiplicato per gli anni di mandato effettivi, o frazione superiore ai sei mesi. Ogni mese dallo stipendio dei parlamentari viene accantonata una quota da destinare a questo fondo (784,14 euro alla Camera e circa 695 al Senato), ma è vero anche che le cifre che incasseranno alla fine i parlamentari cessati dal mandato sono esentasse.

Liquidazione degli esclusi

Gianfranco Fini: 250mila euro
Franco Marini: 174mila euro
Gianfranco Miccichè: 158mila euro
Italo Bocchino 141mila euro
Fernando Adornato: 122mila euro
Maurizio Paniz: 100mila euro
Emma Bonino: 60mila euro
Antonio Di Pietro: 58mila euro
Flavia Perina: 58mila euro
Giulia Bongiorno: 41mila euro

Liquidazione dei pensionati volontari

Massimo D’Alema: 217mila euro
Livia Turco: 217mila euro
Beppe Pisanu: 157 mila euro.
Marcello Dell’Utri: 141mila euro
Claudio Scajola: 141mila euro
Francesco Rutelli: 100mila euro
Pierluigi Castagnetti: 100mila euro
Walter Veltroni: 41 mila euro
Fonte cadoinpiedi.it

PR: 0

Tags:

Share This Post

One Response to Gli esclusi. Rimangono a casa nomi illustri con una lauta buonuscita

  1. iolemartorelli

    1 marzo 2013 at 17:11

    Una massa di ladri incompetenti, noi facciamo volontariato gratis,lavoriamo e non ci pagano, tutti a casa do ragione al giovane Renzi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>