Socialize

RSS Feed

Creazzo. La nevicata dell’anno e quante polemiche… Ma ai pedoni chi ci pensa?

IMG419

La redazione

Per gli amanti della magia della neve sono state ore indimenticabili quelle che hanno visto il Veneto, lunedì ultimo scorso, vestirsi di un meraviglioso manto bianco. Da Padova a Vicenza, per esempio, è stato un crescendo, un infittirsi progressivo di quella che prima sembrava una pioggerellina un pò speciale ma che dopo ha preso consistenza nella sua capacità di attaccarsi e di prendere spessore fino a diventare un vero disagio. Le città hanno risposto davvero in maniera encomiabile: da subito una reazione quasi a scatto ha “tamponato”eventuali inconvenienti e disagi. La magia della neve è diventata altresì incubo per l’ennesima volta a e l’immediata segnalazione sul nostro profilo facebook ci dà, da subito, notizia di una paese gestito dagli operatori dedicati ancora in maniera approssimativa.
Per essere chiari, le vie principali erano assolutamente libere e percorribili ma non è solo viale Italia ed il resto? Pista di pattinaggio. Marciapiedi pericolosissimi e lasciati al proprio destino sono diventati da subito un’insidia pericolosa per i passanti, come se l’importante fosse mettere in salvo le macchine e poi al resto ci avrebbe pensato Dio. L’apoteosi: la scelta dello spazzaneve nelle strade interne a doppio senso di liberare solo una sorta di corsia centrale creando due muraglie di neve, una a destra, una a sinistra, con azzeramento delle possibilità di parcheggio. Per chi non affronta quotidianamente la necessità della rapidità di spostamenti per mille e più ragioni non si rende conto: perfino le scuole, i parcheggi antistanti e gi spazi d’accesso abbandonati al proprio destino. All’asilo comunale parcheggio impraticabile con una piccola corsia lasciata libera solo per i pedoni. Per il futuro sarebbe bene gestire le cose con più intelligenza; il voto per le Comunali non è più tanto lontano: chi non pensa ai cittadini, non li merita e non merita di governare. Aperti alle smentite terze, per il resto ad maiora!!!

PR: 0

Tags: , , ,

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>