Socialize

RSS Feed

Carabinieri, “lacrimogeno sparato dall’esterno”


(AGI) – Roma, 17 nov. – Il lacrimogeno a via Arenula che si vede nel video girato durante la manifestazione del 14 novembre scorso sarebbe stato sparato dall’esterno e rimbalzato sulla facciata del dicastero della Giustizia. E’ quanto emerge dalla relazione che i Carabinieri del Raggruppamento Investigazioni Scientifiche (Racis) hanno consegnato al Guardasigilli Paola Severino e alla Procura di Roma che stanno indagando su quanto accaduto. Il video esaminato dai Cc del Racis, si legge nella relazione firmata dal generale Enrico Cataldi, “riproduce un impatto su cornice superiore della quarta finestra (a partire dallo spigolo sinistro) sita al quarto piano del ministero, di un solo artifizio lacrimogeno, poi fratturatosi in 3 parti”. Il fermo immagine, si rileva nel documento, anche se tratto da un video disponibile sul web e non dal girato originale, supporta la medesima tesi: “gli artifizi in parola si compongono di 4 dischi contenenti materiale lacrimogeno che si sprigiona durante la traiettoria o all’impatto contro superfici producendo effetto fumogeno” e per i militari del Racis “e’ di tutta evidenza che la traiettoria ondeggiante puo’ essere prodotta solo in fase di ricaduta e non in fase ascendente”.
(AGI) .

PR: 0

Tags: ,

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>