Socialize

RSS Feed

CONTE (FLI): Venezia, per la Lega il tempo si è fermato.


“Avrà anche abbandonato simboli celtici, ampolle ed alabarde, ma la Lega di oggi a Venezia è sempre la stessa: anti-italiana, secessionista e intollerante.
Il presidente Zaia, dimenticando di aver giurato come Ministro e di essere un uomo delle Istituzioni, tuona contro lo Stato e richiama l’autonomia che ‘bisogna prendersela e non più chiederla’.
Slogan vecchi di vent’anni, irresponsabili ed inaccettabili, almeno quanto non sono più comprensibili rigurgiti localistici e anti-nazionali.
È del tutto evidente agli Italiani, e giova ricordarlo anche alla Lega, che L’Italia potrà trovare uno sbocco all’attuale crisi, non solo economica, quanto più in fretta troverà consapevolezza di un destino comune.”.

PR: 0

Tags: , ,

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>