Socialize

RSS Feed

CONTE (FLI): Veneto, azzerare tutto, si voti nel 2013 anche in Veneto


“Le dichiarazioni dell’On. Giorgetti in merito alla possibile apertura di una verifica politica e di una eventuale crisi anche in Regione , pongono un serio problema.
È del tutto evidente che dal 2010, anno di insediamento della Giunta Zaia, sembra passata un’epoca geologica.
Nulla è più come prima, il ceto politico ha perso credibilità ed emerge che le Regioni costituiscono la fonte principale di spreco di risorse pubbliche.
A differenza dell’On. Giorgetti, che pone un problema politico, per beghe di cortile che appartengono a pregressi accordi con la Lega, il punto che intende sollevare è un altro.
Per restituire dignità alla politica, alla luce di un vero e proprio sgretolamento del quadro politico, serve una svolta, un cambio di marcia, che restituisca agli elettori la facoltà di scegliere se confermare o rinnovare i propri rappresentanti.
Stucchevole la reazione del gruppo regionale del PDL che, con l’alibi dell’interesse dei Veneti, cela malamente un fastidioso attaccamento alle posizioni e ai privilegi personali, per proseguire un’esperienza di governo anonima e immobile.
L’occasione delle elezioni politiche del 2013, consente di tornare alle urne anche in Regione Veneto, per restituire credibilità alla istituzione regionale e per rinnovare la moralità di una classe dirigente, che se ritiene di aver ben governato non dovrebbe alcun timore di affrontare un “tagliando” con il cittadini del Veneto.
Su questo fronte anche è pronto ad accogliere la sfida.”.

PR: 0

Tags: , , ,

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>