Socialize

RSS Feed

CONTE (FLI): ridurre le Regioni, se non ora quando?


“Alla ricerca di una identità perduta e infangata da vicende davvero poco qualificanti, la Lega Nord si avventura anche oggi in una proposta che rende la cifra del suo progressivo scollamento dalla realtà.
La proposta delle ‘Comunità Autonome’, da inserire in Costituzione come federazioni di più regioni lasciando invariato il numero delle stesse, appare del tutto priva di senso perché moltiplica i livelli, mentre c’è piuttosto la necessità di ridurli.
L’Italia non ha bisogno di nuovi organismi che producono nuovi costi, anche se solo indiretti, che si traducono poi puntualmente in nuove tasse (vedi gli effetti di un certo federalismo).
Si deve piuttosto avere il coraggio di promuovere quello che Futuro e Libertà sostiene da tempo: è arrivato il momento di ridurre il numero delle regioni o ridurre almeno il numero delle giunte e dei consigli regionali.
In varie occasioni ho sostenuto, ad esempio, la necessità di un’unica regione del nord-est, un modello che consente il taglio dei costi, una riduzione delle spese, l’aggregazione di servizi e razionalizzazione dell’apparato pubblico.
Una svolta epocale, coraggiosa e lungimirante. Se non ora, quando?”.

PR: 0

Tags: , ,

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>