Socialize

RSS Feed

Brava Annalisa. La Minetti conquista il podio a Londra.


Da Miss Italia, dove partecipò nel 1997 (piazzandosi tra le prime dieci) al Festival di Sanremo (con due edizioni, la prima nel 1998, che la incoronò vincitrice nella categoria ‘Nuove proposte’, e più tardi, nel 2005, al fianco di Toto Cotugno). Fino al podio alle Paralimpiadi di 2012. , ha conquistato la medaglia di bronzo nei 1500 metri T12. L’azzurra, con la guida Andrea Giocondi, ha chiuso con il record del mondo della sua categoria 4’48″88 ma, visto l’accorpamento con atlete ipovedenti, ha dovuto accontentarsi del terzo posto. La gara è stata vinta dalla russa Elena Pautova in 4’37″65 davanti alla spagnola Elena Congost (4’43″53). Entrambe correvano senza l’ausilio della guida. “Tutto è possibile ed io ne sono la dimostrazione”, commenta Annalisa Minetti ai microfoni di Rai Sport. “Sono felicissima – ha aggiunto – la dedico a mio figlio Fabio”. La Minetti ha infine puntualizzato di rappresentare: “Un movimento di persone che vogliono essere trattate come atleti e vorrei che tanti atleti del passato possano unirsi alle nostre guide per dare una mano”.

Argento nel tiro con l’arco, invece, per Elisabetta Mijno, 26 anni. L’arciera torinese è stata sconfitta in finale dalla numero uno del mondo, l’iraniana Nemati, con il punteggio totale di 3-7. Giù dal podio invece la siciliana Veronica Floreno, che lascia il bronzo alla cinese Jinzhi Li per 6-4.

L’altra medaglia arriva da Federico Morlacchi, che ha conquistato il bronzo nella finale dei 400 stile libero classe S9 alle Paralimpiadi di Londra 2012. Il 19enne azzurro ha chiuso la sua gara al terzo posto in 4’18″55, demolendo il suo precedente primato italiano ottenuto in mattinata nelle semifinali (4’24″06).
Oro e record del mondo per l’australiano Brenden Hall (4’10″88), argento per l’ungherse Tamas Sors (4’17″95). Il nuotatore della PolHa Varese era entrato in finale con il quarto crono complessivo.

Efrem Morelli (Polisportiva Bresciana No Frontiere) nei 100 rana classe SB4 guadagna la finale con il sesto posto in 1’47″30. Sfortunato invece Fabrizio Sottile (Fiamme Gialle), che nei 100 stile libero classe S12 nuota in 56″11 e si classifica nono, fuori dalla finale per un centesimo. Nienta da fare per Emanuela Romano (Nuotatori Campani), che chiude i 50 stile libero classe S6 in 38″79, crono che le vale il dodicesimo tempo.
fonte:repubblica.it

PR: 0

Tags: , ,

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>