Socialize

RSS Feed

Vicenza. Nuovo anno scolastico: nessun aumento per buoni pasto e scuolabus del Comune


Buoni pasto e scuola bus senza aumenti per le famiglie. La buona notizia viene dall’assessore all’istruzione Alessandra Moretti che oggi ha ottenuto dalla giunta il via libera alla conferma delle tariffe dello scorso anno scolastico. I buoni pasto giornalieri costeranno ancora 4 euro e 50, la mensa nelle scuole dell’infanzia 64,40 euro al mese, e lo scuolabus 28,75 euro al mese.

“In un momento tanto difficile per molte famiglie vicentine – è il commento dell’assessore Moretti – era doveroso non pesare ulteriormente sui bilanci familiari, quantomeno sul fronte dei servizi scolastici”.

“Accanto alla tariffa piena, che resta invariata rispetto allo scorso anno scolastico, – ha aggiunto l’assessore – l’amministrazione ha confermato anche tutte le agevolazioni per i redditi più bassi”.

Per chi ha un ISEE fino a 5.468,93 euro il buono pasto per la mensa della scuola primaria e secondaria di primo grado costerà 0,80 centesimi, mentre la refezione mensile alla scuola dell’infanzia costerà 12 euro. Per chi ha un ISEE compreso tra 5.468,94 euro e 9.570,63 euro il buono pasto giornaliero sarà di 2 euro e la refezione mensile di 28 euro.

Nel frattempo, il 23 luglio, scadranno i termini per la presentazione delle offerte per fornire il servizio mense scolastiche. Si tratta della seconda gara esperita dall’amministrazione dopo che la prima era andata deserta. In questo nuovo bando la base d’asta per ogni singolo pasto è stata portata a 4,89 euro, IVA compresa. Il maggior costo per pasto rispetto alla tariffa a carico delle famiglie sarà coperto dal Comune.

PR: 0

Tags: ,

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>