Socialize

RSS Feed

Summer time. Una dritta se gli aerei sono in ritardo


Tempo di vacanze, sole, mare o monti, soluzioni low cost a 360°, pochi soldi e tanta voglia di divertirsi. Ciò detto nessun turista al mondo è costretto a sopportare senza risarcimento attese lunghissime e logoranti soprattutto, spesso, regola quando si viaggia con i celeberrimi voli a basso costo: se prendi un volo di primo mattino, problemi “quasi zero” ma in tarda serata può succedere che i ritardi accumulati siano assurdi, disumani, impossibili. Il disagio del viaggiatore esausto ed esasperato in attesa di un volo rinviato per più di tre ore è opportuno sapere che, legge vuole, varrà dai 250 ai 600 euro come risarcimento/rimborso. E a pagare saranno le compagnie aeree “lente”. Lo ha stabilito la Corte Europea di giustizia con una sentenza che rivoluziona e mira ad attenuare i disagi dell’esercito di passeggeri che almeno una volta si sono ritrovati ore accampati in aeroporto in attesa del volo. Con al massimo un panino o un della compagnia aerea come magra consolazione per rendere meno disagevole un’attesa che pareva infinita. Si invita a recarsi in biglietteria per richiedere i moduli dedicati. Buono a sapersi.. Buone vacanze! Ad maiora!!

PR: 0

Tags: , , ,

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>