Socialize

RSS Feed

Creazzo. Piccoli commercianti crescono: il futuro è nelle loro mani

Un pomeriggio di mezza estate, una temperatura fresca e gradevole ed una passeggiata con la prole in Piazza San Marco e capita d’imbattersi in un mercatino all’aperto. Non è quello del sabato fatto di bancarelle e venditori di fiori e di roba fritta ma di bambini che vendono i propri giocattoli in disuso. La domanda nasce spontanea:
– “ma non ti dispiace darli via, sono ancora belli e nuovi?”
– ” NO. La mamma dice sempre mettete in ordine, sono troppi ed allora abbiamo preso tutti questi io e mia sorella ed abbiamo pensato di metterli in vendita”.
– “E come è andata la vendita?”
– “Abbiamo raccolto € 20,00, bene”.
Mentre parliamo adulti e bambini si fermano curiosi a guardare la curata esposizione e siamo certi gli affari per i due fratelli non siano affatto finiti. Un amico si ferma e chiede: “posso darti una mano?” “Certo, ‘sto qui un’altra mezz’ora”. La speranza è l’ultima a morire e grazie a ragazzi così, c’è da scommetterci che, se i giovani sono il futuro, si intravede la luce in fondo al tunnel della crisi più nera dopo il 1929. Bravi! Ad maiora!! …

PR: 0

Tags: ,

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>