Socialize

RSS Feed

Vicenza. Vertenza De Boni, i lavoratori in protesta ricevuti dagli assessori Giuliari e Ruggeri


Gli assessori alla famiglia Giovanni Giuliari e allo sviluppo economico Tommaso Ruggeri hanno ricevuto questo pomeriggio, nella sede dell’assessorato alla famiglia di contrà Mure S. Rocco, una delegazione composta da due sindacalisti e tre ex dipendenti della De Boni Autotrasporti. I lavoratori stanno infatti protestando da alcuni giorni e alcune notti in viale S. Lazzaro per ottenere dall’azienda gli stipendi che attendono da mesi.

“Abbiamo preso atto di una situazione molto complessa che coinvolge decine di persone, la maggior parte con famiglia e ormai esasperate – dichiarano congiuntamente i due assessori al termine dell’incontro –. Dispiace constatare un tale comportamento da parte di un imprenditore, perchè va a discredito e a discapito di una categoria che invece si sta impegnando a far fronte alla crisi economica con serietà, onestà e responsabilità nei confronti dei dipendenti. Abbiamo comunque confermato, per coloro che risiedono a Vicenza, la disponibilità di aiuto da parte del Comune con forme di sostegno al reddito, ma anche attraverso il canale del Patto sociale per il lavoro e la ricerca mirata e personalizzata di un percorso verso l’autonomia economica. Abbiamo invece invitato gli altri, i non residenti a Vicenza, a rivolgersi agli assessorati di competenza dei loro Comuni, perché attivino gli strumenti di sostegno che ritengono più appropriati”.

Share on facebook Share on print Share on twitter Share on oknotizie More Sharing Services 0

Comune di Vicenza – Corso A. Palladio 98 – tel. 0444 221111

Clausola di esclusione della responsabilità

PR: 0

Tags: ,

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>