Socialize

RSS Feed

Veronica Rigoni. “Condanno il meschino gesto effettuato nella notte a Vicenza: imbrattare i sette cartelli, che ricordavano il periodo della resistenza”


Da giovane donna di destra condanno il meschino gesto effettuato nella notte a Vicenza: imbrattare i sette cartelli, che ricordavano il periodo della Resistenza, non e’ altro che un vile segno di codardia. Infatti oggigiorno ciò che manca troppo spesso e’ il coraggio delle proprie azioni, nonché il rispetto della storia, qualunque risvolto politico essa abbia avuto.
Ricordo un altro gesto avvenuto nel giorno del ricordo ai martiri delle Foibe, dove, a Montecchio Maggiore, vilipendiarono la bandiera italiana con scritte atroci, appendendola poi al monumento eretto in ricordo di tutti i fratelli infoibati.
Questo per dire che ciò che si deve ricordare in entrambi i casi, sono le vittime della storia, bambini, giovani e semplici cittadini che hanno perso le loro vite in nome di battaglie di terzi, chi con la colpa di essere italiano, chi con la colpa di difendere la propria libertà. La storia ci permette di imparare a non ripetere gli stessi errori, proprio per questo ritengo che i giovani debbano dare esempio dissociandosi da qualsiasi azione che risvegli vecchi rancori che non appartengono di sicuro al 2012.

Veronica Rigoni
Generazione Futuro Vicenza
-mov. giovanile Futuro e libertà-

PR: 0

Tags: ,

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>