Socialize

RSS Feed

Acqua bene comune. La serata organizzata dal PD di Creazzo


Di Valentino Cattelan.
Venerdì 23 marzo, si è svolta su iniziativa del PD, di Creazzo/ Monteviale in saletta M. D’antona, un interessante incontro sul Tema dell’ bene comune. Alla serata hanno partecipato Angelo Guzzo Presidente di Acque Vicentine e gli Assessori Teresa Piccoli di Creazzo e Enrico Reginato di Monteviale. Il 22 marzo si è celebrata in tutto il mondo la Giornata Mondiale dell’ e su questo filone la serata ha cercato di fare il punto della situazione della “nostra ”, a seguito anche dell’esito del referendum di giugno 2011 che ha ribadito il valore pubblico della grande risorsa che è appunto l’acqua. Angelo Guzzo, di ritorno dal Forum Mondiale dell’acqua svoltosi a Marsiglia ha riportato le impressioni dell’evento, esprimendo in particolare la percezione di come il fatto di essere residenti in una terra dove l’acqua è presente in abbondanza e dove da sempre è stata curata con attenzione ci renda in qualche modo privilegiati in rapporto a gran parte del mondo dove l’accesso a questo elemento vitale è ancora difficile e oneroso. Questo non toglie però la responsabilità che abbiamo di gestire con cura e attenzione la ricchezza che la natura ci ha dato. Anche il risultata referendario del 2011 che ha testimoniato una grande attenzione dei cittadini su questo tema non ha però dato tutte le risposte utili ha dare certezza a una buona gestione pubblica dell’acqua. In particolare Acque Vicentine, società pubblica di proprietà dei comuni vicentini, Creazzo e Monteviale sono “azionisti”, è impegnata in una serie di grossi progetti legati alla distribuzione e alla depurazione delle acque e altri ne sono continuamente richiesti dal territorio. La realizzazione di tali opere è fortemente “rallentata” dalle difficoltà di accesso al credito bancario, legata ad alcuni fatti come la ancora scarsa capitalizzazione della società, i lunghi tempi di rientro dagli investimenti caratteristica di questa attività, e il disinteresse che le strutture di finanziamento pubbliche rivolgono a questo settore. Tra le possibile soluzioni Acque Vicentine sta pensando anche a una forma di azionariato diffuso aperto ai cittadini. Gli Assessori Piccoli e Reginato hanno completato il quadro con alcune riflessioni ulteriori, presentando i dati della qualità dell’acqua che esce dai nostri rubinetti ( i dati aggiornati sono consultabili sul sito di acque vicentine), sul fatto che la nostra acqua di qualità costi mediamente meno del resto d’ Italia e di Europa, sulla necessità di arrivare a completare la rete di allacciamento alle fognature per limitare al massimo l’inquinamento del suolo e delle falde. In particolare poi l’Assessore Piccoli di Creazzo; accompagnata dalle foto della festa dell’acqua 2011, ha presentato il progetto di realizzare una “casetta dell’acqua” in Piazzetta San Marco per la distribuzione di acqua pubblica ( liscia e gasata) al fine di promuoverne un consumo intelligente e soprattutto ecologico per la riduzione possibile dell’utilizzo delle bottiglie commerciali di plastica. Una valutazione finale, l’acqua bene comune a Creazzo e Monteviale è un obiettivo in parte raggiunto, ma va mantenuto tale e ulteriormente promosso da una attenta azione Amministrativa e sensibile impegno dei cittadini.

PR: 0

Tags: ,

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>