Socialize

RSS Feed

PDL. CONTE (FLI): ALFANO AMMETTA CHE TESSERAMENTO E’ INQUINATO


“Le dichiarazioni dei coordinatori del PDL in merito ad una presunta irregolarità del tesseramento, alla luce di ciò che è emerso pubblicamente in queste settimane, sono semplicemente ridicole. Sarebbe decisamente più serio che l’on. ammettesse innanzitutto che il risultato nazionale del tesseramento del suo partito è una bufala e il milione e duecentomila tessere è inquinato da evidenti illegalità e irregolarità”. Lo dichiara il vicepresidente dei deputati di FLI, Giorgio , che aggiunge: “Caso sintomatico e’ Vicenza, giusto per citarne uno, dove l’onorevole , incaricato di presiedere il congresso provinciale, ha potuto registrare, come ampiamente documentato dalla stampa locale, una presenza in sala di circa 80 persone, molti in meno rispetto ai 16.000 iscritti”.
“Anche –continua l’esponente di FLI- si è occupata del caso, mostrando alla pubblica opinione una scena farsesca mentre altre testate giornalistiche hanno certificato che ignari iscritti si sono recati al voto di un congresso provinciale inconsapevoli che si trattasse di un assise di partito, ma piuttosto di un’associazione venatoria”.
“Le procure che stanno indagando hanno reso note anche altro smentendo la circostanza che l’iscritto abbia pagato spontaneamente la sua quota di iscrizione e abbia potuto presentarsi ai seggi con il bollettino di pagamento”, sottolinea Conte.
“Ritengo che i coordinatori del PDL abbiano perso un’occasione per tacere e spiace che non si siano affidati all’antico detto “un buon tacer non fu mai scritto”. Insomma, c’è chi predica bene e razzola male, anzi peggio”, conclude.

PR: 0

Tags: , , , ,

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>