Socialize

RSS Feed

Monti chiede soldi agli Usa. Mi ricorda qualcuno….- Lettere al Colle.


di Emilio Cariolato
Sono passati poco piu’ di due mesi dall’insediamento del Governo presieduto dal consulente finanziario che sembra essere passato un anno. Tanti proclami,lezioni,ammonizioni,caccia ai furbetti dello scontrino…..quanta acqua sotto i ponti e la sensazione di una ventata di aria di legalità e proposte concrete. Mumble mumble…. gli operai sono depressi,il loro salario guadagnato con stenti e sacrifici non e’ più sufficiente per la normale sussistenza e la tazza di cioccolato al bar coi savogliardi al Monte Berico per chi porta a casa 1200 euro netti e’ diventato un lusso . Porc…..accia la miseria,ma cosa e’ cambiato?!!!! ieri e’ andato negli Stati Uniti a Wall strett,tempio (decaduto?!) della finanza mondiale a gridare “Datece i sordi,de noi ve potete fidà”. Gli uditori erano gli investitori ,lo stesso Paese che di converso per salvare la propria industria automobilistica  aveva invocato l’aiuto dell’ e della Fiat. Cosa succede….ci capisco poco….si parla di nuovo ,ma cio’ che accade sa di vecchio…molto vecchio. Chi come me ha superato i sessanta avra’ pensato….” come Andreotti che partiva da Roma destinazione Grande Mela a firmare cambiali ?” . E perche’ chiede soldi agli Usa che stanno in crisi e non agli orientali che esplodono di energie finanziarie? Qualcuno mi sa illuminare? Mumble mumble vuoi vedere che urla urla….e nulla cambia?

PR: 0

Tags: , ,

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>