Socialize

RSS Feed

Confavi. Stival ed il mistero del Piano Faunistico Venatorio Regionale


Di
Presidente Associazione Cacciatori Veneti-CONFAVI

Non sono bastate le centinaia di migliaia di euro di consulenze elargite ai tecnici esterni individuati dall’assessore regionale per far predisporre il nuovo entro i termine previsti dalla legge.
Non sono bastate le estenuanti riunioni organizzate dall’Assessore Stival alle quali sono state chiamate a fornire la loro collaborazione sia le Amministrazioni provinciali del Veneto che le categorie economiche e sociali interessate alla questione.
Si sapeva dal gennaio del 2007 che la scadenza dell’attuale Piano Faunistico Venatorio Regionale era fissata al 31 gennaio 2012, eppure le autocelebrazioni dell’assessore regionale alla caccia sembrano essere servite solo a fare solo un po’ di propaganda a spese della collettività.
I cacciatori del Veneto e l’intero Consiglio regionale sono stati costretti a constatare solo in data 25 gennaio u.s. ( a meno di una settimana dalla scadenza dell’attuale P.F.V.R. ) che l’assessore regionale Stival non era stato in grado di predisporre il nuovo Piano Faunistico Venatorio Regionale entro la data stabilita per legge, chiedendo la proroga della validità del vecchio Piano almeno fino alla data del 31 gennaio 2013.
Alla luce di questo desolante fallimento, la prima cosa che ci sentiamo di chiedere è che vengano restituite alla Regione le centinaia di migliaia di euro pagate per le consulenze esterne che non hanno portato ad alcun risultato, chiedendo i danni materiali a coloro che non hanno adempiuto agli obblighi contrattuali ed i danni morali a chi li ha pagati e che si è assunto la responsabilità politica di aver privato i cacciatori del Veneto del diritto di cacciare alcune specie fino al 9 febbraio, così come invece è stato concesso, nel rispetto delle legge statale, ai cacciatori di altre regioni italiane.

PR: 0

Tags: , ,

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>