Socialize

RSS Feed

Carnevale a Vicenza, dall’11 al 21 febbraio 2012


: dall’11 al 21 febbraio saranno una quarantina gli appuntamenti promossi in città dall’assessorato alla cultura e dall’assessorato al decentramento e alla partecipazione.
Come da tradizione, musica, teatro, feste dedicate a grandi e bambini animeranno le piazze, le strade, i teatri e le parrocchie del centro storico e dei quartieri.

La programmazione dell’assessorato alla cultura si suddivide sostanzialmente in due filoni: rappresentazioni teatrali e musicali indoor e attività all’aperto.
Si comincia venerdì 17 febbraio al Teatro Comunale con lo spettacolo “Fioidepadana”: in occasione dei 150 dall’unificazione d’Italia, l’Anonima Magnagati rilegge la storia del nostro paese per rispondere con la consueta sagace comicità allo smarrimento del nostro tempo.
Sempre il Comunale ospiterà, nelle due serate successive, una proposta di tutt’altro segno: sabato 18 e domenica 19 è infatti in programma “Il fu Mattia Pascal”, adattamento teatrale dell’omonimo romanzo pirandelliano, per la regia di Tato Russo.
All’Astra, sempre sabato 18, andrà invece in scena “Carlo Goldoni e Giorgio”, spettacolo che vuole essere un omaggio al commediografo veneziano, in cui gli attori entrano ed escono dalle più note scene del teatro goldoniano, intessendo un confronto tra ieri e oggi: la società, il lavoro, i rapporti umani, la famiglia, la casa, l’abbigliamento, il linguaggio, in una rivisitazione, ironica e poetica allo stesso tempo.
Dalle 15 di domenica 19 febbraio, nelle vie del centro storico e in piazza dei Signori, fischio d’inizio per il blocco di proposte all’aperto, che inizierà con “Il Carnevale degli animali”: un laboratorio trucca bimbi a cura degli istituti Boscardin e Da Schio, rallegrato da un ricco stand gastronomico con distribuzione di dolci tipici. Nella colorata atmosfera carnevalesca, momenti ancora dedicati ai più piccoli con “Le maschere delle meraviglie” di Theama Teatro, che vedrà gli attori impegnati in racconti, musiche e danze. Alle 18 si torna al Teatro Comunale con la proposta musicale dell’associazione culturale L’Officina dei Talenti: “Il telefono o l’amore a tre” è un’esecuzione in forma di concerto dall’opera “Il telefono” di Gian Carlo Menotti, breve e fortunata piéce da camera che, tra il musical e l’opera buffa, ironizza con levità sulla tendenza dei prodotti della tecnologia a trasformarsi da mezzo a fine, imponendo la propria tirannia.
Lunedì 20 torna il tradizionale appuntamento con l’operetta: al Comunale, l’Orchestra del Teatro Olimpico diretta da Romolo Gessi, con i solisti Alexandra Reinprecht (soprano) e Andrea Binetti (tenore), proporrà una carrellata di brani di Ivanocici, Lehár e Strauss. Per l’occasione, e come da tradizione, sono previsti prezzi agevolati per gli over 65.
Da ricordare ancora lo spettacolo “Le allegre comari di Windsor”, su libero adattamento di Enrico Vanzella, dalla celebre opera shakespeariana, che la Cooperativa Ensamble Teatro di proporrà nel pomeriggio di martedì 21 febbraio, strizzando l’occhio alla tradizione della commedia dell’arte. Completano il programma proposto dall’assessorato alla cultura, le installazioni sul tema (“Carnevale per tutti! Animali compresi”), collocate nella Loggia del Capitaniato da giovedì 16 fino a martedì 21, a cura del liceo artistico Boscardin.
Per saperne di più http://www.comune..it/

PR: 0

Tags: ,

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>