Socialize

RSS Feed

Creazzo.Consiglio Comunale 22 dicembre. Rotatoria e dimissioni dell’architetto Mengato. La Farinello fa da mattatrice


L’ultimo Consiglio Comunale del 22 dicembre ha sicuramente rappresentato una svolta, mai termine più adatto visto il tema, in materia di viabilità. In approvazione il progetto preliminare di tre rotatorie sulla Regionale 11. La prima all’intersezione di via Trieste con la regionale, la seconda davanti al
supercato Famila e la terza all’incrocio semaforico del Quadro.
La rotatoria del Famila sarà l’unica tra le previste di prossima progettazione in quanto interamente
finanziata, compresa la progettazione, dai proprietari del Supermercato. La lettura dell’interrogazione del capogruppo del Popolo di Creazzo la consigliere di minoranza dott.ssa Farinello, ha rappresentato il momento prevedibilmente più vibrante del civico consesso.
Il Sindaco ha detto e ribadito che il progettista incaricato del piano del traffico su Creazzo ha previsto sessanta variazioni sulla viabilità interna del nostro paese compresa la revisione della rotatoria tra viale Italia e Viale Milano perchè manca di requisiti per la sicurezza ciclo-pedonale.
La rotatoria ha lo scopo di rallentare e ridurre il traffico su Viale Italia dei veicoli di passaggio dai paesi limitrofi che troveranno più conveniente usare la regionale
per andare a Vicenza. Altro obiettivo è quello di mettere in sicurezza i pedoni che si recano al centro civico: obiettivi raggiunti, ha ribadito il Sindaco! Ha però aggiunto dopo le obiezioni di una perplessa Dottoressa Farinello (e di molti cittadini di Creazzo come si è potuto ben leggere sulle pagine de’ Il Colle Informa e sul relativo profilo di facebook), che stanno valutando qualche modifica e che alcune sono già state fatte. Si riferiva alla tinteggiatura di colore bianco del “paracarro” centrale alla rotatoria e a piccole smussature fatte ai marciapiedi. Ha aggiunto: ” i cittadini dovranno imparare a rispettare i limiti di 30 km. orari previsti dal piano su tutto il territorio così come sulla nuova rotatoria e sarà un vantaggio per la sicurezza di tutti” (aumenta la perplessità visto il subitaneo incidente dopo la sua realizzazione). Altro pericoloso passaggio è la strettoia venutasi a creare e non visibile se non dopo aver imboccato Viale Torino per recarsi al Centro Civico, abitazioni negozi, mercato ecc. Il marciapiede raddoppiato a scapito della carreggiata stradale non crea sicurezza ma pericolo reale non solo per i pedoni!
Dopo il ritiro dei cartelli dei lavori in corso, se l’amministrazione non avrà fatto le modifiche necessarie, sarà responsabile in toto per opera eseguita con inadeguata sicurezza da un punto di vista pecuniario ma soprattutto morale. Ha dichiarato al Colle Informa la Dott.ssa Farinello: “mi auguro presto ci sia una maggiore chiarezza nell’operato del Sindaco e di questo fantomatico esperto incaricato del piano viabilità per la “sicurezza” tenendo in considerazione i disagi creati a tutti cittadini che a Creazzo abitano e operano e che paventano le SESSANTA modifiche in programma se saranno figlie del discutibile esempio dell’opera PRIMA appena realizzata”.
L’Amministrazione rende note anche le dimissioni dell’architetto Emilio Mengato: effetto rotatoria? Un galantuomo al cui impegno comunque rendiamo omaggio.

PR: 0

Tags: , ,

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>