Socialize

RSS Feed

SCIOPERO GENERALE DI TRE ORE LUNEDI’ 12 DICEMBRE


da Fistel Vicenza. Lunedì 12 dicembre 2011

DI 3 ORE (ultime per ogni turno)
MANOVRA MONTI,
NON CI SIAMO!
TANTO RIGORE, NIENTE CRESCITA ED EQUITA’
 PENSIONI
 PRESSIONE FISCALE SULLE FAMIGLIE
 TASSE SULLA CASA DI ABITAZIONE
 AUMENTO DELL’IVA
 AUMENTO ACCISE SU BENZINA E GASOLIO
… PAGANO SEMPRE I SOLITI
 E LA PATRIMONIALE?
 E LA LOTTA ALL’EVASIONE FISCALE?
 E I COSTI DELLA POLITICA?
________________________________________________________________________
Presidi dalle ore 16 alle ore 18
Vicenza: presso Prefettura
Bassano: P.zza Libertà
Schio: P.zza Statuto
 Si chiedono troppi sacrifici ai lavoratori e ai pensionati, gli unici (e i soliti) che pagano veramente.
 Alle donne, con un drastico e immediato allontanamento dell’età di pensionamento di vecchiaia.
 Agli uomini, con l’aumento dell’età di pensionamento per anzianità. A uomini e donne, con la penalizzazione per chi si ritira dal lavoro prima della vecchiaia.
 Ai pensionati con il blocco della rivalutazione delle pensioni da cui sono state escluse solo le più basse, in una fase di aumento del tasso di inflazione.
 Nulla invece è stato previsto per rafforzare la previdenza complementare, indispensabile per garantire un futuro pensionistico ai giovani lavoratori. Nessuna riforma degli ammortizzatori sociali.
 Si è evitato di introdurre una tassa patrimoniale che avrebbe dato un forte segnale di equità, salvaguardando così ancora una volta i più ricchi.
 Si è inasprita la pressione fiscale sulle famiglie con bassi redditi, anche a causa della tassazione sulla prima casa, dell’aumento dell’IVA sui consumi e delle accise sulla benzina.
Cgil Cisl Uil
contestano i contenuti della manovra
e il metodo adottato dal governo che non ha voluto aprire un confronto con i rappresentanti di lavoratori e pensionati.
Chiediamo pertanto:
 Significative modifiche delle norme su pensioni, previdenza e fisco
 Maggior rigore nei confronti di chi possiede grandi beni e ricchezze con l’introduzione di una imposta patrimoniale.
 Riduzione delle imposte dirette per sostenere i redditi dei lavoratori e pensionati e per rilanciare i consumi.
 Misure incisive per la lotta all’evasione fiscale.
 Misure reali per ridurre fortemente i costi e i privilegi della politica.
 Misure per lo sviluppo per creare nuovi posti di lavoro.
Proponiamo un forte patto sociale per il paese per il coinvolgimento di tutte le parti sociali nell’individuazione delle necessarie ma diverse misure per recuperare la grave crisi del paese

PR: 0

Tags: , , ,

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>