Socialize

RSS Feed

Creazzo. Rotatoria in Viale Italia

“… la , proprio in prossimità del Comune è un ottima dimostrazione del peggio che un Comune può fare.
E’ mai possibile che si decida di fare una rotatoria dove non c’è ne spazio nè utilità? perchè i nostri soldi vanno spesi in costruzioni di dubbia utilità se non addirittura controproducenti come in questo caso? provate a chiedere al titolare della ditta che ha svolto i lavori, vi confermerà che è uno dei lavori più ridicoli che gli siano stati commissionati. Chiedete agli abitanti della zona che sono stati letteralmente chiusi in una “zona rossa”, dalla quale entrare e uscire è stato impossibile se non contromano o facendo varie infrazioni al codice della strada per piu di una settimana..Chiedete al comune informazioni sui costi, e i motivi della realizzazione, e vi cadranno letteralmente le pa..role .. Sentitevi dire che c’è un esperto! che sta studiando la viabilità di e fateci capire quali sono i prossimi progetti di questo genio incompreso, cosi magari la prossima rotatoria in qualche luogo impensabile potremmo bloccarla prima dell’avvvio e della spesa per i lavori!!

Se farete queste ricerche, e scriverete questo approfondimento credo ne trarrete un notevole vantaggio sia in fatto di numeri che di credibilità.

cordiali saluti
Filippo C.”

La redazione lancia un appello ai curatori del sito del Comune: che fine hanno fatto le comunicazioni in relazione ai prossimi Consigli Comunali? Dove è finita la consueta trasparenza che sembrava il biglietto da visita di questa Amministrazione, almeno all’inizio? Per sapere i prossimi appuntamenti, quando non si ha modo di vedere le bacheche per strada, a che santo bisogna rivolgersi nell’era ormai conclamata di internet?! E poi si diceva che Cortiana…. Buonanotte… Scusate: Buon Natale a tutti!!!

Ad maiora!!!

La redazione

PR: 0

Tags: ,

Share This Post

2 Responses to Creazzo. Rotatoria in Viale Italia

  1. Gian

    24 dicembre 2011 at 12:12

    La rotatoria è pericolosa, è un trampolino poco visibile. Segnalo anche, in uscita da viale Torino girando a destra in immissione su viale Italia, lo scivolo del marciapiede subito sulla destra: un costone di cemento sporgente, nemico di copertoni e braccetti dello sterzo, ma amico di gommisti e meccanici. Tuttavia, la rotatoria serve proprio a bypassare la zona rossa, a permettere cioè l’inversione a U per reimmettersi sulla careggiata di viale Torino che conduce al Polisportivo e anche mi pare a consentire nuovamente la svolta a sinistra all’incorocio tra viale Torino e viale Italia.

  2. Paola

    24 dicembre 2011 at 15:50

    Le chiamano rotatoie “bottone”… Non hanno senso se non quello di mettere in difficoltà i mezzi più importanti. Io ho già visto due incidenti dovuti allo restringimento delle careggiate davanti al negozio di Legumi! In più un’auto che ha passato la rotatoia come un dosso (è segnalata troppo vicino) rovinando la macchina e fermarsi con acqua che usciva da tutte le parti. A Treviso e provincia, dopo aver speso i soldi per farle, le hanno eliminate perchè pericolose…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>