Socialize

RSS Feed

CONTE (FLI): Galan, bene sue dichiarazioni sul Giornale di Vicenza, ma atti conseguenti sono fuori dal PDL.


“Sono molte di più le cose che mi uniscono al pensiero di , letto oggi sul GdV, rispetto a quelle che mi dividono. Mi unisce il giudizio sul governo, sul e soprattutto sul rapporto con la Lega volgare e populista che non potrà mai essere autentica forza di governo.
Mi divide invece il giudizio su Berlusconi al quale, si evince, Galan è legato più da un sentimento di riconoscenza che da un rapporto politico, oramai logoro.
Perché è stato indubbiamente Berlusconi l’artefice della progressiva radicalizzazione delle posizioni del PDL portandole lontanissime da quelle laiche e moderate che ne caratterizzavano la sua fondazione.
Perché ha voluto Berlusconi l’allontanamento di Fini quando tutti percepivano che il co-fondatore poneva questioni serie e ampiamente condivise, come ora emerge in tutta evidenza, anche da larghi settori del PDL e dallo stesso Galan.
Se l’ex ministro sarà l’anima di un , coerente con l’indirizzo del , non potremmo non prestargli la dovuta attenzione con il rispetto che si deve a chi ammette, pur tardivamente, che sono stati commessi colossali errori da parte di chi ha avuto una chance di governo con numeri senza precedenti nella storia repubblicana, ma ha preferito comandare piuttosto che governare.
Ma ciò, per essere credibile, dovrà avvenire facendo i conti con il presente e con il recente passato quindi fuori dal PDL e lontano da Berlusconi.”.

 

PR: 0

Tags: , , , , ,

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>