Socialize

RSS Feed

Renzi contestato in piazza. La gente ha capito ciò che i mass media fanno finta di non capire


Di Caterina FRANCHINA
Ultimissima di rilievo: le gente c’è e s’è desta: in contestato.
Da Televideo RAI:
Ore 16.10 “Dì qualcosa di sinistra”, “sei un comunista di destra”, “Vai ad Arcore”. Così la gente ha accolto il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, al suo arrivo a Piazza San Giovanni, a Roma, dov’è in corso la manifestazione del . Alla contestazione Renzi ha risposto dicendo: “Mi dispiace, non si è ancora capito che per vincere ci vogliono volti nuovi. Il Pd è casa mia”. “Non farò mai dell’antiberlusconismo l’elemento centrale della mia politica – ha osservato ancora Renzi -. Berlusconi è il passato, io parlo del futuro”.
Adesso che anche il Financial Times chiede a Berlusconi di andarsene nel nome di Dio e dell’Italia, c’è ancora qualcuno che cerca puerilmente di nascondersi dietro un dito bypassando il Cavaliere come problema centrale della nostra Nazione e della propria credibilità in Europa e nel mondo. Ci ricorda il buon vecchio “dinosauro” Veltroni che qualche anno fa impostò tutta la sua politica nella “novità stravolgente” di non citare mai il nome dell’avversario in ogni contesto finendo “contestato” e sbattuto fuori dalla leadership E RIDUCENDO LA PERCENTUALE DI GRADIMENTO DEL PD ai minimi storici. Tanto di cappello a : a Piazza San Giovanni ha fatto un figurone! La gente ha risposto presente all’appello accorrendo in massa per urlare il proprio sdegno e la voglia di ricostruzione, slogan della manifestazione: di gente inferocita ce n’è tanta e non solo con la bandiera del PD, bastava guardare oggi le interviste su RaiNews che trasmetteva in diretta l’evento, ma basta sentire il benzinaio, il postino, l’operaio, l’impiegato, basta! Berlusconi a casa! Renzi come Giuliano Ferrara: ricordate la lista “Aborto? No, grazie” Un cavallo di Troia, ormai smascherato. Ad maiora!

PR: 0

Tags: , , , ,

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>