Socialize

RSS Feed

I saldi farlocchi: Matteo Renzi

Di Caterina FRANCHINA
Avete presente quando nella stagione dei saldi vi vendono un articolo spacciandolo per nuovo e poi in realtà è un fondo di magazzino? Questo è .
E’ talmente ridicola e puerile la sua campagna di “rottamazione” da destare veramente meraviglia, a chi ha voglia di pensarci un pò su, tutto questo straordinario successo mediatico culminato nella “Leopolda” , che, mai battuta fu più appropriata, Fabio Fazio domenica ha definita parente della “Iolanda” della Littizzetto (invitiamo i lettori del Colle Informa ad approfondire l’argomento con una visione dettagliata dei video della simpatica comica torinese su youtube).
Il popolo medio, nostro malgrado, ha una memoria molto corta: qualche mese fa, anche se nessuno ne parla più, il buon Sindaco di Firenze si recò non a Palazzo Chigi ma ad Arcore a colloquio dal Cavaliere. A coloro i quali resero nota la sua sortita da Silvio, balbettò a caratteri cubitali: “sono andato a chiedere più soldi per la mia città”.
Nessuno ci credette. La rete lo sommerse di insulti ma lui incassò: i più distratti non lo avranno notato ma si moltiplicarono i passaggi televisivi riguardanti le iniziative di Renzi su Rai e Mediaset e questo sicuramente fu ragione, per gli attenti osservatori della politica, di sospetto.
Adesso nel momento di massima difficoltà della Destra Berlusconiana, con un leader alla deriva causa gli stravizi sessuali che “sembrano” dominarlo, Renzi appare in tutti i programmi televisivi a sproloquiare su Bersani, Veltroni, Bindi e chi più ne ha più ne metta, tanto che qualche titolo sul giornale appare già dissonante: “Renzi l’uomo di Arcore”.
Non sottovalutate quanto scritto in questo fiume di parole: ricordarte Grillo? Le sue idee culminate nei vaffa day furono quanto di più strabiliante e sconvolgente che la storia d’Italia ricordi solo che, concentrate in quella parola un pò forte “vaffa…..” tutti noi ad oggi facciamo fatica a confessarlo. Eppure non parlava anche lui di politici in sella solo per due legislature e bla bla bla.
La gente gli diede ragione invadendo le piazze ad ogni sua apparizione, firmando le sue iniziative ed adesso votando anche i suoi sostenitori, loro, davvero, giovani rampanti politici-gente comune. Eppure nessuno in tv ne parla, perchè? Le idee scopiazzate di questo fiorentino dal bell’eloquio non ci incantano: la novità va cercata fuori dalla politica e dai potenti (vedi Profumo e Montezemolo) a cui si rivolgono.
Sacconi teme il terrorismo? Noi temiamo i creduloni che rischiano di farsi armi di politici vecchi che con un pò di trucco e tanto inganno ci mettono davanti dei burattini spacciandoli per nuovi Messia.

PR: 0

Tags: , , ,

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>