Socialize

RSS Feed

Dimissioni. Ora tocca a Bossi

di Aldo Santoro e Caterina Franchina

Non avete provato tutti un senso di sollievo come quando ci si sta risvegliando da un’anestesia totale quando avete sentito che Mr. B. fosse pronto a rassegnare le dimissioni, come dice lui “perchè amo l’Italia”? Le notizie drammatiche che ieri si sono susseguite hanno veramente fatto tremare gli amanti del Bel Paese, quelli veri. Si è cercato drammaticamente di salvare il salvabile quando gli indici di Borsa sembravano impazziti con le dichiarazioni della Merkel prima e di Napolitano poi che rassicuravano su quello che era ed è il vero problema della credibilità dell’Italia nell’Europa e nel mondo, la dipartita politica di Mr. B.. Noi abbiamo provato davvero un grande senso di vergogna per lui impegnato a traghettare la nave Italia diventata il Titanic chiedendo ogni giorno di andare più veloce verso l’iceberg a forza di slogan senza sostanza con l’unico scopo di rafforzare la sua leadership e diminuire la forza del popolo nel nome della ricchezza di pochi e della miseria di tanti sempre più dipendenti degli umori dei potenti e sempre più soli nell’affrontare il futuro. Si sbranano in tv i vari colonnelli senza più stellette nè gradi, si dividono i fratelli del PDL sempre più transfughi e sfiduciati e sempre meno convinti del “che me ne importa tanto Silvio c’è” paghi al di là di ogni umana tolleranza civile.
Adesso si volta pagina, forse, se è possibile, speriamo…Adesso che i gemelli diversi, la premiata ditta ormai destituita dal potere, “B&B”, chiediamo anche al Senatur di fare un passo indietro e di togliersi di mezzo per il bene dell’Italia: l’anima dei leghisti che voleva un “Paese migliore” dopo tangentopoli è tramontata per sempre e nessuno potrà loro perdonare che per degli insulsi interessi di bottega (tipo i Ministeri al Nord, poi finiti con un nulla di fatto) abbiano accettato l’inaccettabile e votato l’impossibile facendo in modo che l’Italia diventasse Pulcinella ed il Nord terra di Nessuno; già, proprio Nessuno: come chiamareste altrimenti l’uomo che da leone, vicino a , ha fatto la figura del .. one? Pantalone, che avete capito?! Ad maiora!!

PR: 0

Tags: ,

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>