Socialize

RSS Feed

“Vicenza e la Montagna” 2011, al via il 4 ottobre la terza edizione


Prende il via il prossimo 4 ottobre la terza edizione di “Vicenza e la Montagna”, l’iniziativa dedicata agli appassionati dell’alta quota, promossa dall’assessorato alla cultura del Comune di Vicenza in collaborazione con i club alpinistici della città: Club Alpino Italiano, Giovane Montagna, Gruppo Alpinistico Vicentino, Società Alpinisti Vicentini, con la collaborazione del Trento Film Festival e del Lessinia Film Festival.

Una manifestazione nata e cresciuta con l’intento di proporre al pubblico la montagna nelle sue molteplici sfaccettature, dalle ardite sfide sulle vie di roccia, allo scialpinismo e al trekking in luoghi e scenari suggestivi; accostando a storie di coraggio, altruismo e determinazione, una montagna vissuta nel quotidiano, sfidando gli elementi naturali ed accontentandosi di quello che offre la terra.

L’ossatura della manifestazione anche quest’anno é incentrata sulle proiezioni cinematografiche, grazie ad una selezione di pellicole di notevole pregio presentate al Trento Film Festival e al Lessinia Film Festival. Non mancano tuttavia le attività collaterali che arricchiscono e completano il programma culturale della manifestazione, tra le quali vanno annoverati gli incontri con autori affermati al Galla forum presso Galla Caffé, il ricordo dell’indimenticato Gianni Pieropan a cura dell’amico Bepi De Marzi, la mostra fotografica “Awesome flight on Dolomites” di Stefano Maruzzo dedicata alle Dolomiti.

Saranno sette le opere cinematografiche proposte; pellicole che spaziano dalle arrampicate del “periodo d’oro del VI grado” di Mary Varale (“Con le spalle nel vuoto”) ai settant’anni di vita dei celebri Scoiattoli di Cortina d’Ampezzo (“Rosso 70”), che saranno presenti in sala martedì 4 ottobre, alle drammatiche e splendide immagini di scialpinismo estremo in Alaska (“Mount St. Elias”); un’avventura di coraggio e determinazione dove audacia e follia non sono sempre distinguibili.

La vita di montagna viene rappresentata dal film irlandese “Crossing the Hymalaya”, un lungo viaggio attraverso uno degli angoli più belli dell’Hymalaya, seguendo la migrazione annuale delle famiglie di pastori di yak, costretti a lasciare le loro case in montagna prima che l’inverno le distrugga. Le immagini di “L’abbraccio del Silenzio” di Elio Orlandi permettono, poi, di rivivere alcuni momenti dell’entusiastica passione per la montagna di Fabio Giacomelli, lo sfortunato alpinista trentino travolto da una valanga al Cerro Torre. Due cortometraggi, “Panaroma” e “Linea continua”, chiudono il ciclo di proiezioni con spettacolari immagini di arrampicate sulle Tre Cime di Lavaredo e sul Cervino.

PR: 0

Tags:

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>