Socialize

RSS Feed

Il Ministro Meloni (PdL) promuove il Fondo Mecenati: un’alleanza tra risorse pubbliche e private per investire sul talento giovanile


Il è un fondo del Dipartimento della Gioventù al quale possono accedere le grandi strutture private che intendono investire risorse proprie sulla valorizzazione professionale, lavorativa o imprenditoriale di giovani meritevoli.
I nuovi Mecenati, sarebbe a dire le strutture private che possono fare richiesta al Fondo, devono essere realtà di comprovata solidità, anche in termini di fatturato realizzato negli ultimi esercizi.

Il Dipartimento della Gioventù cofinanzia al 40% la spesa che questi Mecenati destinano a giovani under 35 nell’ambito di progetti finalizzati a creare concrete ed immediate opportunità lavorative, professionali o imprenditoriali.

Nello specifico, i progetti presentati dai Mecenati devono essere finalizzati a:

promuovere lo spirito e la capacità imprenditoriale tra i giovani di età inferiore ai 35 anni, favorendo e supportando la nascita o l’avvio di nuove imprese oppure sviluppando e sostenendo imprese già costituite, con particolare riguardo ai settori: dell’eco-innovazione e dell’innovazione tecnologica; del recupero delle arti e dei mestieri tradizionali; della responsabilità sociale d’impresa; della promozione dell’identità italiana ed europea;
sostenere lo sviluppo del talento, dell’immaginazione, della creatività e delle capacità d’innovazione dei giovani nel campo della cultura, della musica, del cinema, del teatro, dell’arte, della moda e del design dei giovani di età inferiore ai 35 anni, anche attraverso la concessione di premi o borse di studio, oppure attraverso la realizzazione di esperienze formative, anche attraverso stage;
promuovere lo sviluppo dell’innovazione tecnologica, anche al fine di valorizzare i risultati della ricerca scientifica, favorendo l’acquisizione e/o l’utilizzo di brevetti e/o il trasferimento tecnologico promossi da giovani di età inferiore ai 35 anni.

L’obiettivo del “Fondo Mecenati” è far sì che il talento dei giovani possa svilupparsi in attività produttive di successo nel campo della cultura, dell’arte, dell’impresa e della ricerca. Giovani attori, ricercatori universitari, artisti, musicisti, ragazzi e ragazze con una buona idea imprenditoriale; possono tutti essere esempi di giovani con forti potenzialità. Ma questi giovani, per quanto validi, hanno bisogno di qualcuno che creda in loro e li supporti nella fase di avvio del proprio progetto.

Ciò che si vuole fare con il Fondo Mecenati è stimolare i privati a investire su queste giovani eccellenze, secondo lo storico modello dei mecenati, appunto, o dei più moderni “Business Angels”.

Per quanto riguarda le modalità di accesso ai fondi, i giovani non si relazioneranno direttamente con il Ministero della Gioventù, né con il “Fondo Mecenati”, ma potranno partecipare ai bandi indetti dalle strutture private e realizzati grazie al cofinanziamento pubblico.

Il Fondo Mecenati ha una dotazione di 40 milioni di euro, ciò vuol dire che saranno mobilitati, grazie all’intervento dei Mecenati, 100 milioni sul talento e l’eccellenza giovanili.

SOVIZZO
Giorgio Meneghetti
Stefano Manuzzato

PR: 0

Tags: , ,

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>