Socialize

RSS Feed

Facciamo pagare le tasse anche alle prostitute. La proposta di un sindaco toscano.


Mentre infuria la polemica sui provvedimenti legati alla crisi è l’ora di dire” Basta ipocrisie.Ai Comuni la gestione della legalizzata, oppure diventi reato”.
E’ la proposta del sindaco di Altopascio (Lucca), Maurizio Marchetti (Pdl) che continua:
“Suggerisco la creazione di quartieri a luci rosse, con parametri elevati anche urbanistici, con controlli sia a livello sanitario che fiscale e una gestione pubblica dei proventi. Questo per far venire allo scoperto un settore oggi totalmente al nero che vede occupate, secondo stime attendibili, fra le 70 mila e le 100 mila persone. Mi immagino gia’ le critiche ma chiedo a tutti: e’ morale che una persona lavori al nero percependo anche 10 mila euro al mese e ingrassi la malavita, mentre ci sono persone che lavorano onestamente e non arrivano a fine mese? In ogni caso, se si ritiene che non si possa legalizzare, allora facciamo diventare la prostituzione un reato. Non vedo altre strade”.

La proposta di legalizzare la prostituzione, o meglio, di legalizzarne lo sfruttamento visto che nel nostro paese vendere il proprio corpo non è un reato, mentre lo sfruttamento e l’adescamento sì, ciclicamente torna alla ribalta.-Inevitabile, quindi, che tra la valanga di emendamenti alla manovra finanziaria (2.500), ne spuntassero due, uno a firma del senatore Lucio Malan (PdL) e uno della senatrice radicale Donatella Poretti (Pd), che propongono l’improponibile, almeno (e ne siamo sicuri) in Italia: legalizzare la prostituzione e far pagare le alle lucciole. Sì, proprio come avviene in Germania, dove la prostituzione è equiparata a una normale attività e dove è permessa la stipula di veri e propri contratti di lavoro che permettono di ottenere pensione e assistenza medica. Perché, come ha detto Malan: “Pagare le non può essere paragonato allo sfruttamento, altrimenti tutti i lavoratori italiani sarebbero sfruttati dallo Stato, salvo proprio le prostitute”. E se passassero gli emendamenti, le lucciole potrebbero portare alle casse dello Stato circa un centinaio di milioni di euro (secondo Poretti) e forse anche di più (dice Malan), visto che il giro d’affari è stimato attorno a un miliardo di euro, roba da 90 milioni di euro al mese-

Da giornalettismo.com

PR: 0

Tags: ,

Share This Post

One Response to Facciamo pagare le tasse anche alle prostitute. La proposta di un sindaco toscano.

  1. Pingback: Perché no al “puttanimetro”? | Frz40's Blog

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>