Socialize

RSS Feed

Quattro terremoti in Pianura Padana: nessun danno ma la terra trema in molte città


00:48 – Quattro scosse di terremoto hanno interessato l’Italia settentrionale, dalla Lombardia all’Emilia, al Veneto, al Trentino. La prima, di magnitudo 3,1 registrata intorno alle 20.22, ha avuto epicentro nella pianura padana lombarda. Otto minuti dopo, scossa di magnitudo 4,7, nella pianura padana veneta. I due terremoti hanno avuto repliche alle 20.38 (magnitudo 2.8) e alle 21.22 (magnitudo 2.3). Altre scosse sono state registrate solo dagli strumenti.
Le scosse di terremoto sono state particolarmente sentite nell’area dell’alto Polesine, e specie tra Castelmassa e Ficarolo. Secondo i primi accertamenti, non ci sono problemi alle persone o particolari danneggiamenti. I comuni più vicini all’epicentro sono stati Felonica (Mantova), Bagnolo di Po, Calto, Castelmassa, Ceneselli, Ficarolo, Gaiba, Giacciano, Salara e Trecenta, nel rodigiano.

Molte persone comunque dopo la prima scossa è scesa in strada e poi dopo pochi minuti hanno sentito la scossa più forte. I centralini dei Vigili del Fuoco sono stati tempestati di telefonate per richieste di conferme, ma non ci sono state domande di intervento, sempre secondo quanto risulta. La “coda” della scossa è stata avvertita anche a Milano, Genova, Como, Varese e Cremona.

Interrotta per tre ore la circolazione dei treni
Le Ferrovie hanno sospeso dalle 20.45 fino alla mezzanotte la circolazione ferroviaria sulla linea tra Bologna e Verona per accertamenti. Squadre di tecnici hanno verificato l’integrità della struttura e degli impianti di circolazione. I controlli di diverse squadre hanno riguardato sia le infrastrutture (i tecnici hanno percorso tutti i binari sui carrelli) sia le apparecchiature come i segnalatori e i semafori. Non sono stati riscontrati danni e non è stato necessario fare riparazioni.

Caos allo snodo di Verona
Treni cancellati e ritardi da 40 minuti a oltre un’ora si registrano allo snodo ferroviario di Verona, a causa della scossa di terremoto. Oltre ai convogli provenienti da Bologna sono di conseguenza bloccati anche quelli che proseguono verso il Brennero. I treni che avrebbero dovuto andare in quella direzione provenivano infatti da Bologna.

Nel Mantovano scossa poco profonda e molto avvertita
Il terremoto di magnitudo 3.1 è stato avvertito alle 20.22 anche nell’Alto Ferrarese, zona di Bondeno, nel Modenese, e anche nella bassa Bolognese. L’epicentro sarebbe stato localizzato, tra Castelmassa e Sermide, a cavallo delle province di Rovigo e Mantova. La scossa tellurica sarebbe stata superficiale secondo i tecnici, con un raggio di 20 km.

Paura nel Ferrarese e nel Modenese
Nell’Alto Ferrarese e nel Bondenese è stato sentito in modo distinto, per una decina di secondi con i mobili delle case che hanno traballato, diverse persone sono scese in strada preoccupate. La scossa si è avvertita anche nel Modenese. E’ stata soprattutto la parte più a nord della provincia quella in cui più distintamente si è notato l’effetto del sisma. I comandi dei vigili del fuoco sul territorio non segnalano comunque al momento interventi legati al terremoto.

Lieve scossa anche in Trentino
Una lieve scossa sismica è stata avvertita intorno alle 20.30 anche in Trentino, oltre che in Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna. Il terremoto ha interessato le zone dell’Alto Garda e di Ledro, quindi a sud di Trento. A segnalarlo e’ la Provincia Autonoma, in base alle rilevazione della Protezione Civile.

Un’altra scossa nell’Appennino tosco-emiliano
Una scossa di terremoto di magnitudo 2.4 è stata registrata alle ore 23.50 nell’Appennino tosco emiliano. Il terremoto è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia nel distretto sismico di Frignano ad una profondità di 20,6 chilometri.

Fonte tgcom

PR: 0

Tags: , ,

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>