Socialize

RSS Feed

Prostituzione pubblicizzata su internet. Coinvolte casalinghe e studentesse.


Una delle piu’ importanti operazioni di Polizia mai avute nel ha portato cinque persone ad essere arrestate per l’ipotesi di reato di associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento e sfruttamento della , altre undici indagate. Più di cinquemila ragazze coinvolte in tutta Italia,tra le quali show-girl,casalinghe e studentesse,tutte interessate ad un ‘giro’ d’affari che agli organizzatori fruttava quasi 120mila euro al mese per le sole inserzioni sul web. L’operazione denominata “” è stata condotta Carabinieri di Udine ed è stata avviata dopo l’arresto lo scorso anno di Ramon Berloso, il pluriomicida della ‘balestra’, poi suicida in carcere, che adescava le proprie vittime via web.

Un giro d’affari vorticoso, hanno spiegato oggi i Carabinieri di Udine, con ramificazioni in tutta Italia. Le prostitute ,tra le quali alcune protagoniste di programmi televisivi, arrivavano a guadagnare anche duemila euro al giorno,e si facevano pubblicizzare via web su siti con annunci e foto al costo di 200 euro al mese e sempre grazie a Internet venivano contattate dai clienti.

PR: 0

Tags: , , , ,

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>